Manfredonia
Il 6 febbraio scade il termine per le iscrizioni alle classi prime di tutti gli ordini di scuola

“Sempre proiettata verso il futuro”, ecco l’offerta formativa della Mozzillo – Iaccarino

La scuola offre la possibilità di usufruire di laboratori pomeridiani facoltativi

Di:

Manfredonia. È un momento particolare per tanti genitori italiani e della nostra città in particolare: il 6 febbraio scade il termine per le iscrizioni alle classi prime di tutti gli ordini di scuola. Molti, a questo punto, hanno già scelto, altri sono ancora indecisi.

È importante conoscere l’offerta formativa dei vari istituti per fare la scelta più oculata.

Vi presentiamo l’offerta formativa di una scuola secondaria di 1° grado, la scuola Mozzillo-Iaccarino, dell’Istituto comprensivo “Croce – Mozzillo”, che ha un lungo passato alle sue spalle, tanti concittadini sono stati fieri aluni di questa scuola, anche il compianto Lucio Dalla, ma che è sempre proiettata verso il futuro. La didattica di questa scuola affonda le origini nella tradizione, ma si confronta ogni giorno con le innovazioni della tecnologia (con la sperimentazione di alcune classi virtuali) e con le nuove teorie della didattica per competenze.

E’ una didattica rivolta a tutti gli alunni in un’ottica inclusiva dai bambini in difficoltà alle eccellenze.

La scuola offre la possibilità di usufruire di laboratori pomeridiani facoltativi che spaziano dal latino al laboratorio di ceramica, dalla cartapesta al fumetto, giochi matematici in collaborazione con l’Università Bocconi e scienze sperimentali, giochi sportivi studenteschi, senza dimenticare la banda musicale, fiore all’occhiello della scuola. Le uscite didattiche hanno come scopo di aumentare l’autonomia dei ragazzi e aprire le menti con la scoperta di nuovi paesaggi e città d’arte. Fondamentale è per la scuola l’educazione alla cittadinanza attiva con incontri con la polizia postale per conoscere ed evitare il problema del cyber bullismo e con la polizia ferroviaria. La tradizionale visita annuale (sono ormai 15 anni) delle classi terze alla Camera dei Deputati. La visione di uno spettacolo al San Carlo di Napoli. Lo stage di sci alpino in una ridente località sciistica. Educazione alimentare e alla salute.

Queste e molte altre sono le proposte della Suola Secondaria di 1° grado “Mozzillo- Iaccarino” di Manfredonia.

(I docenti, Manfredonia 31.01.2017)

FOTOGALLERY



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Roberto

    Certo se insegnano come scrivono… È pieno di errori


  • ciccillo

    Tutta fuffa…didattica retrograda…cambiate scuola


  • Anto

    Una scuola si misura dalla passione di chi vi insegna. Conosco questa passione e mi sento di suggerirla a chiunque. Perché se il compito di una scuola è costruire il cittadino di domani, il cuore di chi vi opera è la miglior materia. Più di un muro o di una palestra. Consiglio a tutti


  • silvy

    Non ho nessun interesse se non quello di testimoniare per esperienza avendo una figlia in questa scuola, che da decenni è sempre stata un fiore all’occhiello per la città, senza nulla togliere alle altre scuole. È una scuola che da sempre ha camminato per il suo buon nome suffragato dal fatto che essendo a misura di alunno i docenti hanno un’attenzione in più in modo da seguire più da vicino ogni singolo elemento. Le classi non sono numerose e pertanto si riesce a tenere sotto controllo l’andamento. Una mamma attenta cerca soprattuto che il proprio figlio sia seguito, ed io ho la certezza che questo accade quotidianamente. Un motivo ci deve essere per cui la scuola Mozzillo riesce ad attirare a se ragazzi che provengo da quartieri lontani pur non attingendo da un serbatoio naturale che è la Croce (che è la scuola elementare abbinata alla Mozzillo) perché è logisticamente troppo distante (ma qui si aprirebbe un capitolo di cui io non ho voglia di discutere), e pur essendo ubicata in un quartire in cui a poca distanza ci sono altri 2 istituti comprensivi tra loro vicini che riescono ad attuare facilmente il progetto continuità. I miei sono solo spunti di riflessione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi