ManfredoniaStato news
In favore delle persone indigenti o delle famiglie numerose

Manfredonia, dall’01.01.2017 il Baratto Amministrativo: 30.000 euro di “compensazione”

"Circa una ottantina di famiglie di Manfredonia potrebbero essere interessate al provvedimento"

Di:

Manfredonia. CONSIGLIO comunale: approvati tutti gli accapo all’ordine del giorno, nella seduta di ieri, 30 maggio 2016.

Di seguito l’oggetto degli accapo approvati:
Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l’esercizio finanziario 2016. Aggiornamento e approvazione.
Programma Triennale OO.PP. 2016/2018. Elenco annuale 2016. Approvazione.
Art. 172, comma 1, lett. C del D.Lgs. n. 267/2000. Aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie. Determinazione prezzo di cessione.
Affidamento incarichi di collaborazione autonoma. Programma per l’anno 2016.
Conferma aliquote IMU anno 2016 ai sensi della “Legge di Stabilità” per l’anno 2016.
Conferma aliquote TASI 2016 ai sensi della “Legge di Stabilità” per l’anno 2016.
Esame e approvazione della nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) 2016 – 2018.
Regolamento per l’applicazione sperimentale del “Baratto Amministrativo” a far data dal 01/01/2017 (art. 118 della Costituzione e art. 24 D.L. 133/2014 convertito con L. 164/2014).
Esame a approvazione Bilancio di Previsione Finanziaria 2016 – 2018 e relativi allegati.

Tra i punti all’ordine del giorno, approvati dal Consiglio (la minoranza si è astenuta,ndr) dopo la Giunta, anche la bozza del regolamento per l’introduzione del Baratto Amministrativo, che sarà applicato in via sperimentale dall’01.01.2017.

“La bozza di regolamento approvata – spiega a Stato Quotidiano il consigliere comunale Alfredo De Luca – segue un’attenta valutazione della tematica, in seguito alla lettura dei pareri e delle sentenze in oggetto. Sono stati valutati vari emendamenti e c’è stata la necessità di acquisire i pareri dei dirigenti e dei Revisori dei conti. Al di là delle valutazioni sulla gestione condivisa dei beni e sugli interventi di cura, abbiamo stabilito di approvare il regolamento come presentato, e di rivederlo a settembre, nel corso di una seduta monotematica di Consiglio, dove saranno presentate ulteriori bozze di regolamento anche relative alla gestione dei beni comuni. Ad oggi, ad esempio, non vi sono regolamenti relativi all’adozione – dei privati – di spazi urbani o relativi alla rigenerazione di locali abbandonati o non utilizzati al meglio. Tenteremo di correlare l’approvazione del baratto amministrativo in via sperimentale con queste ulteriori opportunità”.

In particolare, “Le persone indigenti o le famiglie numerose, stabilite dopo il vaglio della documentazione necessaria, potranno aderire al Baratto amministrativo per così richiedere la compensazione della tariffa TARI tramite lavori di pubblica utilità che siano inerenti al tributo compensato”. “Per il 2017 si è stabilito un tetto massimo di compensazione pari a 30.000 euro: ritengo che circa una ottantina di famiglie di Manfredonia potrebbero essere interessate al provvedimento: 300 euro a famiglia con assicurazione a carico del Comune”.

Naturalmente è prevista l’indizione di un bando, con l’indicazione dei requisiti per l’adesione. In seguito all’ammissione ci saranno una serie di servizi a disposizione del cittadino (ad esempio: manutenzione degli spazi verde, pulizia delle spiagge). Non mancherà la presenza di un servizio tutor per monitorare il regolamento svolgimento dei lavori, da parte dei privati che potranno così ottenere la compensazione del tributo. Il rapporto tra la suddetta compensanzione e il lavoro effettuato sarò analizzato nella seduta di Consiglio del prossimo settembre, quando dovrebbe essere approvato il documento finale relativo al regolamento. “L’approvazione della bozza nel corso della seduta del 30 maggio – conclude De Luca – si è resa necessaria per lo stanziamento nel bilancio di previsione delle somme (30.000 euro,ndr) che saranno utilizzate in favore dei cittadini di Manfredonia che saranno ammessi al bando”.

Allegato
n100 del 13052016

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • antonella

    A parlare di rigenerazione urbana, tra l’altro l’unica a farlo, è stata la consigliera Campo, possiamo affermare tranquillamente che ad oggi è l’unica donna, non ché consigliere comunale di questa assise, ad aver dimostrato, durante gli interventi della maggioranza nella sua globalità, parlando di bilancio di previsione e tutti i suoi accapi, capacità
    DI contributo utile, di vera cultura,
    enunciata con garbatezza e intelligenza, vorrei chiedere alla sig. Campo se non
    ritiene di aver sbagliato fronte, visto il
    livello di cultura che gli è proprio, forse
    dovrebbe passare dall’altra parte, ritengoche i banchi di maggioranza sono al quanto affollati e privi di stimoli utili alla discussione per dare impulso di vero sviluppo a questa città, ci rifletta, manfredonia oggi, più che mai ha bisogno di menti pensanti e le donne hanno molti spunti e contributi utili e concreti da dare rispetto a questa amministrazione arroccata su se stessa e alla voce trapassato remoto.


  • volontario

    Genialata…. seguita sicuramente da un flop….
    Ma se questo comune non è riuscito ad organizzare l’esercito di ex lavoratori LSU, che con le loro professionalità, pervenendo quasi tutti dal settore edile, avrebbero dovuto e potuto rivoltare la città, la stessa avrebbe dovuto essere un cantiere a cielo aperto…. figuriamoci adesso… ma va là… va là…
    Ditelo a Campo che sa lui come tenere in vita la partecipazione dei cittadini a svolgere volontariato per la gestione delle aree demaniali….. tramite le cooperative a pagamento….


  • nicola s

    siete arrivati secondi, l’hanno realizzata già a monte, meglio tardi che mai, bravo Alfredo


  • Alberto Ardò

    Manutenzione degli spazi verde e pulizia delle spiagge….

    Ma queste cose non potrebbero farle i tantissimi LSU che ci sono a Manfredonia?

    Intanto, siamo a giugno e la spiaggia libera è un vero e proprio immondezzaio.


  • Belle parole


  • se fanno come per gli scrutatori...

    Ma dico, avviare una sperimentazione in questa estate che c’è bisogno di manovalanza di tutti i tipi per togliere il degrado urbano, NO?


  • Contribuente ligio e schifato!

    La cura del verde a Manfredonia è in uno stato pietoso, forse mai raggiundo dal 1.200 D.C. come mai le siepi, i viali, le coste sembrano dei luoghi di Tripoli post Gheddafi piuttosto che Bagdad post Saddam?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati