FoggiaManfredonia
"Nonostante l'iniziativa a Roma di un mese fa, il Governo e la parte datoriale continuano ad essere sordi alle nostre richieste"

Dota: “Rinnovo CCNL multiservizi non più differibile”

Nota del segretario generale Uiltucs Foggia

Di:

Foggia. “Rinnovo del contratto nazionale multi servizi fermo dal 2013 per dare stabilità a un milione e mezzo di lavoratori in tutta Italia”. Così Elio Dota, segretario generale Uiltucs Foggia, sintetizza gli obiettivi della manifestazione unitaria che Uiltucs, Filcams e Fisascat hanno tenuto questa mattina presso la sede dell’Inps a Foggia.

Nonostante l’iniziativa a Roma di un mese fa, il Governo e la parte datoriale continuano ad essere sordi alle nostre richieste.

Per questo i lavoratori di Capitanata hanno dato vita a questo ulteriore momento di protesta. Stiamo parlando di precari, per lo più appartenenti al settore degli appalti, che percepiscono unensili. Una situazione resa ancora più complessa dalla crisi strutturale dei settore appalti, vigilanza e pulizie”, spiega Dota che conclude ribadendo l’appello alle istituzioni e alle parti dato stipendio medio tra le 400 e le 500 euro moriali: “Sbloccare il contratto nazionale significa dare dignità a oltre un milione di italiani. È innanzitutto una battaglia di civiltà che i sindacati condurranno pronti a scendere di nuovo in piazza e a manifestare
in tutte le sedi istituzionali”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi