Politica
"Quanto comunicato dai nuovi vertici dell’ILVA è di una gravità senza precedenti"

Ilva, Abaterusso: “Esuberi annunciati uno schiaffo inaccettabile”

"È inaccettabile che una società che ha ricevuto negli anni - e continua a ricevere – cospicui finanziamenti pubblici, con una mano intaschi i soldi e con l’altra metta alla porta 6000 lavoratori togliendo loro ogni speranza nel futuro"


Di:

Taranto. Nota del Presidente del Gruppo consiliare ‘Articolo 1 – MDP’, Ernesto Abaterusso. “Quanto comunicato dai nuovi vertici dell’ILVA è di una gravità senza precedenti, sia per gli scenari che apre sul futuro dei lavoratori e delle loro famiglie sia per il comportamento – del tutto discutibile – assunto dai nuovi acquirenti, e rappresenta uno schiaffo per i dipendenti e le istituzioni che da tempo seguono con attenzione e apprensione il complesso iter di vendita dello stabilimento e la delicata battaglia tra la salvaguardia dei posti di lavoro e la tutela della salute dei cittadini. È inaccettabile che una società che ha ricevuto negli anni – e continua a ricevere – cospicui finanziamenti pubblici, con una mano intaschi i soldi e con l’altra metta alla porta 6000 lavoratori togliendo loro ogni speranza nel futuro.

Le istituzioni e i governi facciano sentire con chiarezza la loro posizione! Non può esserci alcun piano industriale di rilancio dell’impianto se prima non si fissano paletti precisi e non si chiede qualcosa in cambio. L’ILVA invece, da parte sua, farebbe bene a non comportarsi come se sulle sue spalle non ricadesse alcuna responsabilità del passato e a trattare i lavoratori come un vantaggio, non come una zavorra. Gli esuberi di cui parla sono inaccettabili! È una questione di rispetto nei confronti di un territorio che tanto ha dato. È una questione di responsabilità sociale verso una città e i tanti cittadini che hanno pagato e stanno pagando un prezzo altissimo in termini occupazionali e sanitari!”.

Redazione Stato Quotidiano.it

Ilva, Abaterusso: “Esuberi annunciati uno schiaffo inaccettabile” ultima modifica: 2017-05-31T17:03:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi