Manfredonia
Nota stampa

“L’unità della coalizione ‘Manfredonia 2020’ per il riequilibrio del bilancio comunale”

"I componenti la coalizione hanno raccomandato al Sindaco e alla Giunta di produrre ogni sforzo possibile al fine di evitare la riduzione dei servizi essenziali"


Di:

Manfredonia. ”Ieri, martedì 30 maggio 2017, si è tenuta la riunione delle Forze politiche che compongono la coalizione “Manfredonia 2020”, dei Gruppi consiliari di maggioranza unitamente al Sindaco e agli Assessori. Nel corso dell’incontro è stato illustrato a grandi linee il duro lavoro in corso finalizzato alla raccolta, settore per settore dell’Amministrazione comunale, di tutti i dati e le informazioni necessarie per predisporre il piano di rientro che il Consiglio Comunale quanto prima sarà chiamato a deliberare.

Nel corso dell’incontro sono stati numerosi i contributi alla discussione, gli spunti autocritici, tutti tesi a chiarire e approfondire la situazione nelle sue reali dimensioni, individuandone le cause, prevedendone gli effetti. In tutti è emersa la consapevole assunzione di responsabilità per la necessaria opera di risanamento del bilancio comunale, nell’interesse generale della Città.

A fronte dei primi elementi forniti è emersa la forte convinzione e determinazione dell’intera colazione a sostenere con fiducia, affrontando le ovvie difficoltà, il percorso intrapreso teso a risolvere positivamente le indicazioni contenute nella pronuncia della Corte dei Conti. Si tratta di proseguire il percorso che l’Amministrazione e il Consiglio comunale hanno già intrapreso fin dal 2015 per il riassestamento del bilancio comunale in ordine alle criticità della gestione della spesa e delle entrate. I partecipanti all’incontro, pur nella diversità di opinioni, hanno in sintesi convenuto sull’esigenza di adottare le misure correttive necessarie per superare in via definitiva i problemi notificati dall’Organo di controllo.

I componenti la coalizione hanno raccomandato al Sindaco e alla Giunta di produrre ogni sforzo possibile al fine di evitare la riduzione dei servizi essenziali e l’aumento della pressione fiscale a carico deicittadini, così come peraltro è intendimento dell’Amministrazione: non è previsto alcun aumento della pressione fiscale, non vi sarà alcuna riduzione dei servizi essenziali.

Fatto non di poco conto, dato il peso delle prescrizioni della Corte”.

(Nota stampa: “Manfredonia 2020”)

“L’unità della coalizione ‘Manfredonia 2020’ per il riequilibrio del bilancio comunale” ultima modifica: 2017-05-31T22:00:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • cittadino

    Si prende ancora atto che consapevolezza delle cose che non vanno, questa giunta, le prende solo a posteriori…., cioè a misfatto… fatto.
    Praticamente, la funzione del buon padre di famiglia, richiesta nella gestione della cosa pubblica, non danno cosa sia e visto che si parla di bilanci…, non hanno mai dato importanza a quello previsionale ed ai vari parametri……
    I numeri, come i soldi e gli impegni non sono cose astratte…. prima o poi vengono a galla…., e in questo comune in tutta la loro drammaticità e responsabilità.


  • antonella

    “Umiltà”, ora?
    Dopo che i giudici hanno tuonato?
    Dopo che i debiti hanno superato parametri assurdi?
    Dopo la tanta spavalderia politica?
    Ora si è deciso di essere umili!?!?
    ” del senno di poi sono piene le fosse”.
    Intanto il valore del debito pubblico accumulato, è enorme, l’attività amministrativa resterà sotto stretto controllo della corte dei Conti( cosa che non è un male, visto i trascorsi).
    Le tasse sono gia al massimo, mentre i servizi, quelli non hanno scampo.
    Chi paga?
    E non mi riferisco alla recente messa in mora, voglio sapere chi ripagherà i circa 70milioni di debito pubblico esistenti di cui si vocifera?
    Noi cittadini?
    Non ci serve la decantata umiltà a posteri, non sappiamo casa farci, vogliamo trasparenza degli atti amministrativi, vogliamo verità su dove sono finiti i soldi pubblici, chi li ha spesi e come???
    Vogliamo sapere chi deve assumersi la responsabilità dei danni causati a questa comunità?
    L unico atto di coraggio apprezzabile, è solo quello dell’onestà politica, intellettuale e morale verso questa comunità.
    Noi altri umili lo siamo sempre stati!!!


  • cittadino elettore

    70 milioni di debito? Raccapricciante! Una piccola cittadina di qualche decine di migliaia di abitanti ha accumulato un debito cosi colossale? E’ una vera bomba atomica ad orologeria!!


  • Alfredo De Luca

    Gli sfascisti (tanto peggio, tanto meglio) continuano a lavorare sparando numeri a casaccio sui media in modo da disinformare ad arte. La realtà è grave ma con una cura draconiana si rientrerà nella normalità entro il 2020. Senza aumento della pressione tributaria (che da 740€ nel 2014 è scesa a 566€ nel 2016) ma lavorando soprattutto sulle entrate extratributarie (recuperando l’elusione e l’evasione fiscale) e sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare (non solo vendita ma anche puntuale riscossione dei canoni).
    Un eventuale commissario invece applicherebbe il massimo di ogni aliquota fiscale in ogni caso.


  • mea culpa

    Iniziamo con una bella cura dimagrante ad assessori sugli assegni di, sindaco e consiglieri comunali, l’esempio deve venire dall’alto e non dal basso. Comunque questi spendaccioni irresponsabili dovrebbero essere cacciati a pedate dal popolo. Un capofamiglia serio non porta la famiglia sull’orlo del disastro facendo debiti su debiti. Infine avete finito tutti di mungermi il voto, dalle politiche in poi la mia vendetta sarà atroce nella cabina elettorale. La colpa è nostra che li abbiamo eletti, principalmente nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This