Manfredonia

“Sindaco Ersilia Nobile presidente Comunità Parco Gargano”

Di:

Il presidente dell'Ente Parco Pecorella e la neo presidente della Comunità del Parco già sindaco di Vieste E.Nobile (st@)

Monte Sant’Angelo – ERSILIA Nobile, sindaco di Vieste, è stata eletta Presidente della Comunità del Parco Nazionale del Gargano. Unanime il voto dei presenti espresso nei confronti della Nobile, al suo secondo mandato da primo cittadino del Comune di Vieste. Il Presidente Nobile è l’unico sindaco donna del Gargano ed è la prima a ricoprire il ruolo di vertice del consesso dei sindaci del Parco.

L’assemblea svoltasi ieri presso la sede dell’Ente Parco ha visto partecipare i rappresentanti dei Comuni di S. Marco in Lamis, Rignano, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, Peschici, Vico del Gargano, Apricena, Manfredonia, Mattinata, Ischitella, Vieste e della Provincia di Foggia.

“Facciamo i più fervidi auguri di buon lavoro al Presidente della Comunità – hanno dichiarato i presenti – , con la proficua, e di questo ne siamo certi, prospettiva di un percorso ricco di condivisione degli obiettivi e delle strategie per il rilancio dell’area protetta”. “Sono contenta di essere stata eletta all’unanimità dai colleghi – ha affermato Ersilia Nobile -. Con il loro aiuto mi metterò subito al lavoro cercando di corrispondere alle aspettative che il territorio ed anche il Presidente Pecorella hanno riposto in me. Mi prodigherò affinché l’intero Gargano faccia sentire le proprie ragioni, superando qualsivoglia steccato ideologico, politico e territoriale. Solo l’unione fa la forza”.

Soddisfazione è stata espressa da Stefano Pecorella, Presidente dell’Ente Parco. “ Con questa unanime elezione – ha aggiunto Pecorella – si va a rafforzare politicamente la rappresentanza politico-territoriale della Comunità anche al fine di evitare che l’assenza dei sindaci svuoti, in un momento critico come questo, il territorio di contenuti decisionali. Il Gargano ha bisogno di azioni concrete, di progetti realizzati e di posti di lavoro per i giovani da sviluppare nella logica della sostenibilità ambientale delle attività produttive. Sfide importanti sono alle porte come l’approvazione degli strumenti di pianificazione dell’Ente, per troppo tempo rimasti nei cassetti del Parco e della stessa Regione Puglia. Il Gargano reclama a gran voce rispetto per la sua storia e per la certezza del suo futuro e l’unità d’intenti di questo consesso – ha sottolineato il Presidente – è fondamentale per far sentire le ragioni di questo territorio sui tavoli sui quali si decidono le nostre sorti”.

I miei più sinceri auguri di buon lavoro vanno alla dott.ssa Nobile che nel suo mandato da sindaco ha dimostrato e continua a dimostrare capacità ed educata fermezza dell’azione amministrativa. Qualità che certamente metterà in campo per svolgere al meglio il nuovo compito. Per ultimo, ma non ultimo, con soddisfazione l’unanimità del voto nei riguardi della Nobile segna un doveroso riconoscimento per l’impegno di una donna che, nel ricoprire una carica istituzionale importante, sicuramente è di stimolo per il coinvolgimento di tante altre vive energie della nostra terra, ancora in attesa di una giusta valorizzazione.”


Redazione Stato

Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Matteo

    X PAOLO.Leggendo questo articolo mi sono posto anche io la stessa domanda.


  • giusto

    ma dico io non si poteva dare l’incarico ad un’altra persona e’ proprio vero non e’ cambiato niente e tutto nu ……na sempre loro avete finito di pappare il movimento sta arrivando


  • paolo

    ma quanti tipi di presidenti ci sono per il parco Nazionale!!!


  • vittoria gentile

    Sindaca. Non credo sia di sesso maschile


  • Redazione

    Fonte Il Sabatini Coletti – http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/S/sindaco.shtml

    “sindaco
    [sìn-da-co] s.m. (pl. -ci)

    “1 (anche con riferimento a donna; non com. o scherz. f. sindachessa) Capo dell’amministrazione comunale, eletto direttamente dai cittadini”;

    L’indicazione è comunque corretta come giusta la riflessione; buona serata; Red.


  • vittoria gentile

    Il Sabatini Coletti, senza dubbio autorevole, dovrebbe probabilmente aggiornarsi in tema di linguaggio di genere. Tanto più che considera scherzoso o non comune sindachessa, burlone.
    Anch’io considererei scherzoso e non comune definire sindaca uno in giacca e cravatta o con la barba. Dal punto di vista di ciò che si considera “scherzoso o non comune” passano vagonate di pensieri-parole automatiche, in effetti.
    Saluti


  • Gianburrasca

    venghino venghino siori e siore, approfittate
    occasione innnnperdibbbbile

    cara sindaca, questa storiella dei doppi tripli quadrupli incarichi finirà presto
    comincia a frequentare un corso di calza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli correlati