Manfredonia

Cattiva conservazione alimenti: chiuso ristorante a Ippocampo


Di:

Controlli Nas

Controlli Nas 'Estate sicura': chiuso ristorante ad Ippocampo (fonte image: larena.it)

Manfredonia – CESSAZIONE immediata di attività per un ristorante sito nella villaggio turistico di Ippocampo, nel territorio di Manfredonia (Foggia). L’operazione è stata condotta dai carabinieri del NAS di Foggia, che hanno dato esecuzione alla chiusura della struttura ricettiva, dopo aver trovato “quasi trenta chilogrammi di carne e prodotti ittici congelati senza seguire le procedure previste dalla legge“.

In base a quanto accertato dai militari del Nucleo Antisofisticazioni alimentari di Foggia (sede di recente inaugurata) la merce del ristorante (con annesso Bar) di Ippocampo, anche se risultata fresca, veniva in ogni modo congelata: una procedura vietata, si ricorda, in base alle disposizioni della normativa sulla sicurezza degli alimenti, per la quale è possibile congelare “solo i prodotti non freschi”.

DISPOSIZIONI L.283 DEL 30.04.1962: DENUNCIA PENALE PER LEGALE RAPPRESENTANTE STRUTTURA – Per il legale rappresentante del ristorante e’ scattata, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, una denuncia penale, per violazione dell’articolo 5/b della legge 283 del 30 aprile 1962 (La normativa).

L’OPERAZIONE dei militari del Nas di Foggia fa riferimento al progetto ‘ Estate Sicura’, controlli in strutture ricettive e bar del territorio al fine di verificare, tra l’altro, l’adempimento alle autorizzazioni normative, nonchè lo stato di conservazioni degli alimenti.


Il progetto ‘Estate Sicura’ è stato stabilito dopo una collaborazione dei Nas di Foggia in collaborazione con il Ministero della Salute e l’Ais della Campania. Su tutto il territorio nazionale i militari del Nas hanno eseguito fino ad agosto 3.300 ispezioni, con la segnalazione di 199 persone all’autorità giudiziaria e 940 a quella amministrativa, e con il sequestro di circa 1.000 tonnellate di alimenti per un valore stimato di circa 3,5 mln di euro.

I servizi di vigilanza sono stati eseguiti con particolare attenzione nelle località turistiche, vista la maggiore deperibilità dei prodotti sottoposti alle elevate temperature estive. Nelle località balneari, come ha spiegato Demetrio Conti, comandante dei Nas di Milano, “il numero di alimenti sequestrati è stato imponente. Per farsi un’idea basti pensare che occuperebbero 20 vagoni ferroviari. Le verifiche hanno riguardato attività produttive e commerciali”. “Gli alimenti sequestrati sono stati di varia natura – ha concluso il comandante dei Nas – come prodotti ittici, lattiero-caseari, carne, prodotto da forno e cereali e bibite”. In questo periodo anche l’attività di controllo e sequestro delle cosiddette “mozzarelle blu” provenienti dalla Germania che ha visto il sequestro di 237 tonnellate e 170 mila confezioni di formaggio irregolare.

I CONTROLLI DEI NAS NEL VIESTANO – In particolare i Nas di Foggia avevano già dato esecuzione (lo scorso 27 luglio 2010) alla cessazione immediata di attività per una sala di ristorazione, bar e annesso deposito di derrate alimentari di un villaggio turistico di Vieste. Nel corso dei controlli i militari del Nas rilevarono gravi mancanze dei requisiti di gestione della piscina dello stabilimento, per la quale venne proposta la sospensione all’utilizzo.

COMPLESSIVAMENTE, fino al mese di agosto durante i controlli sul Gargano, i militari del Nas hanno dato esecuzione alla sospensione di 15 attività commerciale, a causa, generalmente, per cattivo stato di conservazione degli alimenti e mancanza delle autorizzazioni normative richieste per l’esercizio della professione.

L’INCHIESTA – QUI IPPOCAMPO: I CONTROLLI DURANTE L’ESTATE DEI CARABINIERI DEL COMANDO COMPAGNIA DI MANFREDONIA – PER L’INTERA AREA PRESUNTA ‘INAGIBILITA’ – Controlli carabinieri nel villaggio turistico di Ippocampo

Redazione Stato, GdF, riproduzione riservata

Cattiva conservazione alimenti: chiuso ristorante a Ippocampo ultima modifica: 2010-08-31T16:14:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi