CinemaSpettacoli
Continua la rassegna “Realtà.doc”, con un focus sull’evoluzione del documentario in Italia

Agostino Ferrente e Antonella Gaeta presentano a Foggia «Le Cose Belle»

ntico caso cinematografico dell'estate scorsa, apprezzato dalla critica e dal pubblico, Grand Prix come Miglior Film al Festival Internationale del Documentario, Faito Doc Festival

Di:

Continua a Foggia la rassegna “Realtà.doc”, con un focus sull’evoluzione del documentario in Italia, e con incontri con registi ed autori per discutere sulle nuove possibili frontiere del racconto e della rappresentazione della realtà sul grande schermo. La prossima serata in calendario, dopo la pausa estiva, è in programma Martedì 1° Settembre con la proiezione del docufilm Le Cose Belle (Italia 2014, 88’. Nella Foto) di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno. «Racconta di quattro ragazzi della periferia napoletana, dalla giovinezza delle speranze e dei sogni all’approdo all’età adulta. La fatica e la bellezza di crescere al Sud in una narrazione che attraversa tredici anni di vita di queste quattro persone.»

Autentico caso cinematografico dell’estate scorsa, apprezzato dalla critica e dal pubblico, Grand Prix come Miglior Film al Festival Internationale del Documentario, Faito Doc Festival. Documentario prodotto da Pirata M.C., Parallelo 41, Point Film con Bianca Film e Ipotesi Cinema. Sarà presente alla proiezione il regista Ferrente, di Cerignola, che torna – dopo venti anni – nella sua provincia di Foggia. Seguirà una conversazione con Antonella Gaeta, giornalista culturale e sceneggiatrice, già Presidente di Apulia Film Commission. Rassegna organizzata da We Build Communication, con la direzione artistica di Annalisa Mentana e l’organizzazione generale di Luciano Toriello. Inizio ore 20:30. Cineporto, prov. San Severo al km 2.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi