Foggia
Atti illegali, incivili quelli di dar fuoco a decine di cassonetti della spazzature durante la notte appena trascorsa a Foggia

Foggia, bruciano decine di cassonetti spazzatura. È raid vandalico

Si pensava alle solite fiamme generate dai residui della paglia dopo la raccolta del grano, anche se l'odore di plastica era persistente e dava molto fastidio alla respirazione e agli occhi

Di:

Foggia – È stato un vero e proprio raid vandalico. Atti illegali, incivili quelli di dar fuoco a decine di cassonetti della spazzature durante la notte appena trascorsa a Foggia. I roghi, tutti di natura dolosa, sono stati messi a segno in molte vie cittadine. Un cassonetto in via Saragat, a corso Giannone, in via Zuppetta e in via Gioberti, spostandosi celermente nella zona della stazione ferroviaria dove hanno appiccato il fuoco a quelli in via Monte Sabotino, in viale XXIV Maggio e in via Montegrappa. Le fiamme hanno danneggiato anche cassonetti limitrofi, un pericolo che si poteva riversare anche su auto, alberi e abitazioni vicine. Il tutto è accaduto dalla mezzanotte di ieri fino alle 4:30. Sul posto sono intervenute alcune unità dei Vigili del Fuoco di Foggia con l’ausilio di un’unità di Lucera sia per spegnere le fiamme, sia per bonificare e mettere in sicurezza le varie zone prese di mira dai vandali. Difatti, e le segnalazioni sono giunte da molti cittadini, la notte scorsa Foggia era invasa da un odore acre. Si pensava alle solite fiamme generate dai residui della paglia dopo la raccolta del grano, anche se l’odore di plastica era persistente e dava molto fastidio alla respirazione e agli occhi. L’accaduto è già al vaglio degli inquirenti.

(A cura di Nico Barattanicobaratta@alice.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi