Scuola e Giovani

Programmi “PON”, sottoscritto accordo di collaborazione tra Provincia ed istituti scolastici


Di:

Liceo scientifico Galilei

Liceo scientifico Galilei di Manfredonia

Foggia – LA Provincia di Foggia ha sottoscritto – a seguito dell’approvazione da parte della Giunta provinciale – lo schema di accordo con gli istituti scolastici destinatari dei finanziamenti – complessivamente 4 milioni 303mila euro – erogati dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito della programmazione FESR 2007-2013 – PON Asse II Obiettivo C “Ambienti per l’Apprendimento”. L’intesa disciplina le formule e le modalità di collaborazione tra le scuole e l’Ente di Palazzo Dogana nella progettazione e nella realizzazione degli interventi finalizzati all’ammodernamento infrastrutturale e alla messa in sicurezza degli edifici.

Gli istituti beneficiari del finanziamento ministeriale sono l’IPSSAR annesso al Convitto Nazionale Statale “R. Bonghi” di Lucera, l’ITC “Domenico Fioritto” di San Nicandro Garganico, l’IPSIA “Marrone” di Lucera, l’ITC “P. Giannone” di Foggia e il Liceo Scientifico “G.Galilei” di Manfredonia. L’intesa approvata dall’esecutivo di piazza XX Settembre giunge al termine della fase di confronto che gli assessorati provinciali ai Lavori pubblici e alle Politiche educative hanno tenuto con i dirigenti scolastici, tanto nel percorso che ha portato alla formulazione delle candidature quanto nella definizione del sostegno operativo fornito dalla Provincia di Foggia alle conseguenti procedure tecnico-amministrative. Un ciclo di riunioni che ha permesso di rafforzare la sinergia già maturata nella comune volontà di intercettare la maggior quota di finanziamenti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione. «Sono state riunioni importanti – commenta l’assessore provinciale alle Politiche educative, Billa Consiglio – nel corso delle quali la Provincia ha confermato la propria disponibilità a supportare l’attività degli istituti scolastici attraverso le proprie competenze e le proprie professionalità interne, fondamentali per quelle scuole che per ovvie ragioni sono possiedono strutture tecniche. Uno spirito collaborativo apprezzato dai dirigenti scolastici, con i quali abbiamo dunque rinsaldato un forte legame nell’ambito di obiettivi strategici condivisi».

Lo schema di accordo prevede, tra l’altro, la costituzione formale di “Cabine di regia” – tante quanti sono gli istituti oggetto degli interventi di ammodernamento infrastrutturale – alle quali sarà affidato un compito di accompagnamento e supervisione dei lavori. Faranno parte degli organismi il dirigente del Settore Edilizia scolastica della Provincia di Foggia, Emanuele Bux; il dirigente scolastico dell’istituto interessato dai lavori (anche nella sua veste di Responsabile Unico del Procedimento); il direttore dei servizi generali ed amministrativi di ogni singolo istituto; gli assessori provinciali ai Lavori pubblici e alle Politiche educative. «In questo modo – spiega l’assessore ai Lavori pubblici dell’Ente di Palazzo Dogana, Domenico Farina – abbiamo costruito una cornice istituzionale, in un mix di rappresentanza tecnica e politica, allo strumento della “Cabina di regia”, al quale avevamo dato vita in modo informale nei mesi scorsi. Questo non soltanto al fine di offrire il supporto tecnico della Provincia alla realizzazione delle opere infrastrutturali, ma anche con l’obiettivo di monitorare il rispetto dei tempi di esecuzione dei lavori e la compatibilità della tempistica prevista in ordine alla scadenza del periodo di disponibilità dei fondi ministeriali. In altri termini – conclude Farina – si tratta di un percorso utile a spendere presto e le risorse economiche, senza dispersione di tempi e ritardi, in modo da far fare rapidamente un significativo passo in avanti al sistema dell’istruzione e della formazione di Capitanata sotto il profilo infrastrutturale».


Redazione Stato

Programmi “PON”, sottoscritto accordo di collaborazione tra Provincia ed istituti scolastici ultima modifica: 2011-10-31T11:35:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    L’Assessore Gallifuoco incontra gli studenti del Liceo Scientifico
    ***
    Oggetto: Il rispetto ambientale nasce dai piccoli gesti e si alimenta nella quotidianità

    Si è svolto ieri, negli uffici dell’Assessorato all’Ambiente e Sviluppo Sostenibile, un piacevole incontro tra un gruppo di studenti, accompagnati e guidati dalla loro insegnante, e l’Assessore Gallifuoco, in compagnia del presidente della Commissione “Pianificazione Urbanistica e Assetto del Territorio, Sviluppo Sostenibile, Piano Strategico, Area Vasta” Giuseppe Guidone. Un appuntamento chiesto ed ottenuto dai ragazzi delle classi quarta e quinta del Liceo Scientifico “Galileo Galilei”, stimolati dagli impulsi ricevuti dalla professoressa Pasqua e incoraggiati alla discussione da questa stessa Amministrazione.

    Argomenti diversi tra loro ma accomunati dai temi ambientali e della salute perché, come sottolineato dall’Assessore Gallifuoco “il tema dell’ambiente è trasversale alle più svariate dinamiche, le attraversa unendole e la considerazione che ormai gli si attribuisce è testimoniato anche dalla maniera in cui si sanzionano, penalmente, i reati che riguardano le eventuali infrazioni”.

    Spunti continui di discussione ed ancor più di chiarimenti, quelli affrontati e condotti con cipiglio e padronanza dai sei studenti sipontini: dal progetto della ZTL (Zona a Traffico Limitato) alla famosa Agenda 21 passando per la bonifica dei siti ex Enichem fino a giungere al termovalorizzatore di Borgo Tressanti ed al porto turistico.

    Il ruolo della scuola è fondamentale nei processi di crescita dei ragazzi, di coloro i quali costituiscono già da ora una parte importante della prossima società civile, e gli inviti alla riflessione che possono fornire i tanto bistrattati insegnanti sono invece linfa insostituibile in un percorso di crescita mentale e culturale quale quello degli studenti degli istituti superiori. I ragazzi (cinque ragazze ed un ragazzo) hanno vinto l’iniziale titubanza, dovuta probabilmente ad una sorta di rispetto reverenziale, provando a capitalizzare al meglio la possibilità di interloquire con rappresentanti dell’Amministrazione cittadina.

    Obiettivo ambizioso ma raggiungibile quello di avvicinare i ragazzi, il nostro futuro, alla conoscenza ed alla compartecipazione della ‘res publica’; le loro osservazioni acute possono fungere da pungolo per l’attività istituzionale, i loro dubbi o le loro certezze possono invece risultare esplicative di come gli studenti percepiscono le azioni e le attività che vengono di volta in volta messe in atto da quella sorta di entità, nel loro immaginario così seriosa e distante, quale può sembrare il Comune.

    L’Assessore Michele Gallifuoco e Giuseppe Guidone hanno risposto a tutte le domande poste loro andando, a tratti, anche oltre le mere curiosità preannunciando, per esempio, la prossima raccolta differenziata che avverrà porta a porta, laddove è chiaro l’intento di aiutare i cittadini all’educazione ambientale dapprima accompagnandoli nel compiere gesti virtuosi, mettendoli successivamente nelle condizioni di assumere atteggiamenti rispettosi dell’ambiente in proprio e senza l’ausilio di alcuno. La chiave di volta è proprio quella di “adottare comportamenti adeguati per preservare il territorio e lasciarlo nelle migliori condizioni alle future generazioni” e “sensibilizzare il cittadino al rispetto dell’ambiente in ogni suo gesto quotidiano”.

    La scuola non può essere un processo di apprendimento fine a se stesso, ma abbisogna di divenire mezzo e tramite per fornire strumenti di consapevolezza; con cognizione di causa si possono esprimere giudizi, di biasimo o di condivisione, seriamente motivati.

    Le progettualità già realizzate e quelle in cantiere sono numerose, ma resta sempre al singolo individuo la possibilità di farle proprie e gestirle al meglio. Siamo noi i veri attori della salvaguardia ambientale e sono i nostri ragazzi i destinatari più ricettivi di una politica di ampio respiro, volta più che a tamponare le emergenze dell’immediato a costruire il futuro della comunità sipontina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This