FoggiaManfredonia

“Guardie Ecologiche Volontarie”, Cataneo “Provincia langue”


Di:

Foggia 30 ottobre 2017. “Nel corso del Consiglio provinciale del 24.10 u.s con il mio voto contrario sui primi tre punti all’O.d.G., per considerazioni politiche sull’attuale scarso funzionamento ed inagibilità organizzativa/operativa degli organi di rappresentanza politica dell’Ente, ho sottoposto all’attenzione del Presidente Miglio ed ai colleghi presenti il tema delle GEV come esempio emblematico di macroscopica disattenzione ad attività pregevoli di cittadinanza e partecipazione attiva indirizzate a coadiuvare i Comuni e gli altri Enti/Istituzioni cointeressati alla tutela dell’ambiente e del territorio, in applicazione di specifiche misure normative nazionali e regionali (es. L.R. 10/2003), con prospettive attuative e percorsi formativi iniziati circa 8 anni fa e ad oggi non ancora conclusi!”.

Interviene così il consigliere provinciale (e comunale) di Foggia Pasquale Cataneo che sulla questione specifica delle GEV ha presentato, il giorno dopo del Consiglio provinciale 24.10 u.s., una dettagliata interrogazione al presidente Miglio. L’eletto, che aveva preannunciato la sua interpellanza nel corso della predetta seduta consiliare, dopo aver posto in rilievo la incredibile situazione venutasi a creare con la mancata conclusione dell’iter procedurale, con l’impiego di notevoli risorse economiche per la formazione delle aspiranti GEV composte da cittadini che mostrano un alto senso civico e di partecipazione attiva, ha inoltre rapportato l’importanza di rendere subito operative le GEV ai numerosi illeciti registrati nella Capitanata in tema ambientale e delle altre necessità di tutela previste dalle norme di settore, nonché per la possibile collaborazione ed il concreto impiego ad esempio in pubbliche calamità ed eventi emergenziali di carattere ecologico.

”Appare quanto meno disdicevole – prosegue il capogruppo di Forza Italia alla Provincia – che ci sia questa evidente discrasia tra il lassismo dell’Ente Provincia, per giunta reso ancor più grave dal fatto che in altri territori pugliesi le GEV sono già operative dal 2014, a differenza della Capitanata, pur avendo iniziato contemporaneamente il percorso formativo, e dall’esplicitata volontà dell’attuale Giunta regionale di spostare a Foggia l’intera funzione della Protezione civile regionale con la colonna mobile collocandole più vicino ai luoghi a maggior rischio sismico e idrogeologico, degli incendi boschivi e di tutela forestale con l’evidente riconoscimento di una più rilevante necessità territoriale in tal direzione. E’ utile rievocare, infine, che le GEV possono supportare agli Enti/FF.OO. anche su: igiene pubblica, randagismo, rifiuti e discariche, uso improprio di prodotti chimici in agricoltura, inquinamento risorse idriche, esercizio caccia e pesca, ecc ”.

Il consigliere provinciale Cataneo dell’Ente di Palazzo Dogana conclude affermando che “Per tali importanti motivazioni auspico vivamente che la Provincia si muova e che ponga in essere tutte le attività che portino subito alla piena operatività delle 117 aspiranti GEV, che hanno espletato i corsi nei Comuni di Candela, Foggia, Manfredonia, San Severo e Peschici e che hanno già giurato in Prefettura, per consentire un concreto supporto all’azione di Enti/Istituzioni come effettuato, da tempo. in altri territori provinciali”
Con preghiera di pubblicazione.

“Guardie Ecologiche Volontarie”, Cataneo “Provincia langue” ultima modifica: 2017-10-31T12:08:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi