Manfredonia
Presentato il progetto “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale – Educazione alla Cittadinanza Attiva”

Manfredonia, “antimafia sociale”. Frattarolo “Villa Rossana restituita alla comunità”

Si parla di 40 operatori che si alterneranno durante il triennio


Di:

Manfredonia. “Questo progetto rappresenta una grande opportunità per la città: sarà possibile restituire a Manfredonia un bene, Villa Rossana, che le era stato sottratto illegalmente; è un peccato che le scuole non vi abbiano partecipato attivamente tranne che l’istituto ‘Roncalli’ il cui preside ringrazio vivamente”, così Noemi Frattarolo, l’Assessora ai Servizi Sociali di Manfredonia, nell’aula consiliare del Comune di Manfredonia presentando il progetto “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale – Educazione alla Cittadinanza Attiva”.

Tanti i Comuni coinvolti nell’iniziativa, oltre Manfredonia: Foggia, Mattinata, Zapponeta e 5 reali siti, cioè Stornara, Stornarella, Ordona, Carapelle, Ortanova; tante le associazioni attive, tra cui: Ass. Coworking Smart Lab (Manfredonia), Mac Academy (Manfredonia), Ass. Solidarietà e Sorriso (Zapponeta), Fare ambiente (Foggia), Dauniatur (Manfredonia).

Presente l’Assessora alle politiche sociali e giovanili del Comune di Mattinata, Michelina Armillotta : “La città finalmente si muove, questo progetto rappresenta un importante filo conduttore per ciò che riguarda le politiche sociali e giovanili; sarebbe un grande traguardo vedere la platea dei partner ampliarsi ancor di più di fronte ad uno scenario di forte sviluppo come questo.”

Dario Palma, presidente di Enac Puglia: “Villa Rossana di Siponto potrà essere utilizzata come avamposto per i giovani ed essere considerata un incentivo alla mobilità sostenibile; ci occuperemo di tre ambiti in particolare: mobilità, turismo sostenibile e cittadinanza attiva.

L’obiettivo è di valorizzare il territorio con iniziative che includano personale capace, si parla di 40 operatori che si alterneranno durante il triennio ed inoltre riuscire a creare un inclusione socio-lavorativa; tutto ciò è stato possibile grazie ad un lavoro di squadra, un team con competenze specifiche messe a disposizione.”

Infine, Matteo Gentile presidente di Smart Lab: “I partner di questo bando sono stati scelti scrupolosamente in base a valori comuni, il nostro scopo è quello di includere i più giovani per far sì che dopo 3 anni siano in grado di proseguire da soli grazie agli strumenti che sono stati loro forniti perché è solo così che si cresce.”

La progettazione allargata a tutta la Daunia è nata e si è sviluppata all’interno del Coworking Smart Lab.

allegati

(A cura di Libera Maria Ciociola, Manfredonia 31.10.2017)

Manfredonia, “antimafia sociale”. Frattarolo “Villa Rossana restituita alla comunità” ultima modifica: 2017-10-31T20:17:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi