CronacaManfredonia
Fonte popolis.it

“Pipistrello dell’anno a rischio estinzione”

"Può migrare ogni anno per più di 700 chilometri, senza mai andare oltre la linea più meridionale che corre dal Golfo di Napoli al Golfo di Manfredonia"


Di:

Notti fredde e pipistrelli svolazzanti, illuminati da una luna che getta ombre spaventose: in questo periodo è l’immagine più gettonata da adulti e bambini, che però poco ha a che fare con quello che accade realmente tra ottobre e novembre nella vita notturna di boschi, campagne e città. Le oltre 30 specie di pipistrelli che abitano l’Italia si stanno preparando al lungo riposo invernale nascoste in grotte e fessure, durante il quale ridurranno il battito cardiaco e sopravvivranno grazie alle riserve di grasso accumulate.

“Tra di loro – spiega Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva – ce n’è una che per arrivare dal nord-Europa fino al clima mite del nostro Paese, può migrare ogni anno per più di 700 chilometri, senza mai andare oltre la linea più meridionale che corre dal Golfo di Napoli al Golfo di Manfredonia”. E’ la nottola, è “vulnerabile” di estinzione ed è stato eletto pipistrello europeo dell’anno dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura. La sua sventura è quella di prediligere i tronchi cavi dei boschi di latifoglie.

Fonte www.popolis.it

“Pipistrello dell’anno a rischio estinzione” ultima modifica: 2017-10-31T10:01:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi