Edizione n° 5308
/ Edizione n° 5308

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Prevenire e studiare le mosse del Covid-19, come il tech se ne sta occupando

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
1 Aprile 2020
Medicina // Scienza e Tecnologia //

Un resoconto di come l’intero mondo tech stia combattendo l’epidemia e i vari fronti. “E’ un nemico invisibile quindi per vincerlo occorrono le stesse armi”. Il giornalista scientifico Antonio Piazzolla, di Foggia, ha pubblicato sulla rivista Forbes Italia (il 7 marzo, quando il Nord era già in piena emergenza) https://forbes.it/2020/03/07/da-harvard-ad-alibaba-chi-usa-intelligenza-artificiale-contro-virus/ un lavoro in cui passa in rassegna tutto quanto il mondo tech abbia messo a punto per studiare e prevenire le mosse del virus. “Se c’è un incendio – ci spiega molto semplicemente – possiamo prevedere dove si propagherà, considerando ad esempio fattori come il vento e la topografia del terreno interessato, questo perché un incendio brucerà più velocemente in salita. Su questa linea logica, contro i virus abbiamo armi che funzionano in modo analogo, cioè software con capacità di ragionare grazie ai dati ed alle conoscenze fornite dall’uomo”.

 

Con il deep learning (l’apprendimento automatico) una macchina può fare previsioni circa la propagazione della pandemia attraverso dati appresi grazie all’utilizzo di algoritmi, e può quindi suggerisci come contenere il contagio. Aggiornando con nuovi dati si può avere un quadro ancora più preciso. “Gli algoritmi possono essere abbinati con i big data facendo previsioni su molecole per i farmaci e per i vaccini anche attraverso una comparazione con farmaci già usati. E’ chiaro che tutto ciò deve essere interpretato dall’uomo e qualora dovessimo conoscere qualcosa di nuovo sul virus, dovremmo fornire queste informazioni per ottenere dati maggiormente vicini alla verità”.

Nell’articolo sono elencati i colossi internazionali che hanno sviluppato questa intelligenza artificiale interagendo anche con le macchine per la tomografia toracica. E’ il caso di Jack Ma di Alibaba.

La domanda a Piazzolla – anche per come immaginiamo questa task force mondiale allo studio del Covid- è se gli studiosi, i produttori di intelligenza artificiale abbiano un confronto fra di loro. “Ognuno ha il proprio progetto. In ogni caso è importane che la politica sia rispettosa dell’ambito scientifico stanziando ulteriori fondi per la ricerca non solo su ciò che si sta già studiando ma su quello che verrà, anticipando cure e terapie”. L’argomento del suo prossimo lavoro riguarda l’ambito spaziale “perché abbiamo satelliti per le rilevazioni geologiche che possono dare aiuti per la pandemia”.

Redazione StatoQuotidiano.it

 

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.