FoggiaManfredonia

Da oggi spoglie San Pio esposte per sempre


Di:

Ostensione Padre Pio (sanpadrepio.myblog.it )

San Giovanni Rotondo – SI rinnoverà e sarà resa permanente, a partire dal primo giugno prossimo, l’ostensione per la venerazione delle reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina.

Sarà il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il cardinale Angelo Amato, a presiedere la Celebrazione Eucaristica per l’inizio dell’ostensione, che si svolgerà il primo giugno prossimo, alle ore 11,00 nella chiesa di San Pio da Pietrelcina. Con lui giungeranno in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, per venerare le spoglie del Santo, tutti i collaboratori che prestano il loro servizio presso il Dicastero. Concelebreranno con il cardinale Amato: mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo; mons. Marcello Bartolucci, arcivescovo segretario della medesima Congregazione e numerosi sacerdoti, cappuccini e diocesani.

Il corpo di san Pio da Pietrelcina resterà nello stesso luogo, cioè nell’intercapedine del plinto centrale della chiesa inferiore intitolata al Santo, custodito in un’urna di vetro. Tale decisione è maturata in seguito alle numerose telefonate, e-mail, lettere e alle continue richieste dei pellegrini che giungono a San Giovanni Rotondo, nelle quali si esprime il desiderio di poter pregare nuovamente dinanzi alle reliquie del venerato Cappuccino.


I Frati e l’Arcivescovo hanno ritenuto opportuno attuare tale iniziativa proprio in questo Anno della fede, certi di poter rinnovare i benefici spirituali suscitati dalla precedente ostensione (24 aprile 2008 – 24 settembre 2009) e, in particolare, per risvegliare nei cuori dei tanti pellegrini la fede, virtù di cui Padre Pio è stato e continua ad essere un testimone esemplare con i suoi scritti, con la sua spiritualità e, soprattutto, con la coerenza della sua vita.

(ex sito Frati Minori Cappuccini di San Giovanni Rotondo)

Da oggi spoglie San Pio esposte per sempre ultima modifica: 2013-06-01T11:07:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • antonio

    vergognatevi!!!!!!


  • Nicola Fibonacci

    Se conoscessero la vergogna e la verità delle sacre scritture allora avrebbero tale reazione caro antonio ma questi vedono solo la materia e l egoismo interiore e servono Dio denaro.


  • Giuseppe

    Povero San Pio !!!!


  • Franco

    L’unica soluzione è il boicottaggio, riduciamoli alla fame così faranno i francescani davvero…


  • Michele

    Una chiesa ke è un insulto alla povertà e al buongusto — e un’estensione ke è un insulto alla memoria di un uomo!!! Non parlo del santo, perché sono ateo, ma dell’essere umano in se. È una vergogna tutto questo inutile ostentare!!!


  • Carmen

    Ho visto il collegamento in diretta del tg…pochissima gente.
    Magari immaginavano il pienone,ben gli sta.
    Quando non c’erano tutti quegli alberghi e soprattutto quell’opera inutile del Renzo Piano,i pullman erano stracolmi di pellegrini da ogni dove.
    Con tutti i soldi spesi quanti poveri si potevano aiutare?
    Redazione perchè non parli della figura di Abdul Sattar Edhi povero tra i poveri che con le elemosine ha costruito una rete di ambulanze,il più grande al mondo e tanto altro…
    Anche se non c’entra niente con il nostro territorio,è un esempio per il mondo intero.


  • yuri

    Parlano i fatti.. Sono nato a San Giovanni, ma da cattolico si è perso il buon gusto e la logica del limite delle cose. I francescani si ricordano, quale era la vera filosofia del pensiero di vita di Padre Pio?? La fede e amare il proximo e non il lucro, che oggi per loro primo scopo.. Esame di coscienza è d’obbligo..


  • Roberto

    Ho sentito che Petralcina vorrebbe il cuore di Padre Pio per entrare nel business. A quel punto smetteranno di andarci anche i religiosi.


  • Redazione

    Ciao Carmen, cercheremo di pubblicare un testo, come da vostra richiesta, a presto; Red.Stato


  • Carmen

    Stato:più unico che raro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This