ManfredoniaSport

Eccellenza, Danilo Rufini, San Severo in D, ora sostegno istituzioni


Di:

Danilo Rufini (Cosenza, classe 1969)

San Severo/Manfredonia – COMPLESSIVI 62 punti in 30 giornate, da 19 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte. 63 goal fatti, 32 quelli subiti. Una lunghezza di distanza dalla Libertas Molfetta. Un punto sufficiente per la promozione nella D nazionale.


La squadra è il San Severo calcio, avversario quest’anno del Manfredonia in Eccellenza, allenato da Danilo Rufini, cosentino classe 1969, tecnico dei giallorossi dallo scorso campionato di promozione, quando – alla tredicesima di campionato – ha rivestito il doppio ruolo di allenatore-giocatore. Da quest’anno invece, il ruolo esclusivo di l’allenatore, con addio dunque al calcio giocato.

“Nella stagione 2007-08, quando militavo nelle fila dell’Asd Fasano Calcio, in serie D, mi è stata affidata la panchina momentaneamente, per una sola partita, dopo l’esonero del mister Pettinicchio, ora allenatore del Taranto. Dopo quella gara, ho deciso di ritornare al ruolo di calciatore”, racconta Rufini a Stato.

“Il San Severo (del presidente Dino Marino, attuale consigliere regionale pugliese,ndr) quest’anno ha avuto un rendimento abbastanza costante. La posizione in classifica della mia squadra non è mai scesa al di sotto della quarta posizione, nonostante l’obbiettivo iniziale fosse quello di una tranquilla salvezza, ottenuta, se possibile, facendo un bel gioco. Siamo andati ben oltre. La squadra, essendo composta da calciatori giovani, è riuscita soprattutto in casa a farla da padrone, ottenendo, 13 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. Fuori casa, pur disputando ottime prestazioni e creando molte occasioni da goal, non siamo riusciti ad ottenere le stesse vittorie raggiunte in casa, ma penso che sarebbe stato esagerato”.

“Vincere l’anno scorso all’esordio da allenatore e rivincere anche quest’anno un campionato difficile come quello di Eccellenza, sicuramente non è una cosa di tutti i giorni. Diciamo che, la mia carriera da allenatore, non poteva iniziare meglio di così. Naturalmente, mi sono impegnato al massimo, per il raggiungimento di questi risultati, offrendo il sostegno tecnico e morale ai giocatori. Quando ero calciatore mi hanno seguito tanti bravi allenatori. Ho instaurato un rapporto di correttezza e lealtà con i giocatori, dando il giusto ruolo, ai componenti della squadra e, colmando le lacune di chi giocava meno. Ho cercato di creare un gruppo unito, visti i risultati e penso di esserci riuscito”.

Ora il futuro: “abbiamo festeggiato e ci siamo goduti la vittoria, ma non c’è stata la partecipazione attiva del Comune. Speriamo che, l’amministrazione comunale ci sia vicino nella prossima importante stagione di Serie D”. “I san severesi, hanno partecipato con gioia ed entusiasmo, ai festeggiamenti per la vincita del campionato. Questo importante traguardo è stato il regalo più grande che, i tifosi e gli abitanti potessero ricevere”.

Nella prossima stagione calcistica, si parte con gli stessi progetti dello scorso anno. Anche se, al livello economico il periodo non è dei migliori in tutti i settori, cercheremo di centellinare le spese, ottimizzando le nostre poche risorse, sperando di sbagliare il meno possibile. L’obiettivo è mantenere la categoria, cosa che, sarà ancora più difficile quest’anno, viste le squadre partecipanti alla serie D: Matera, Foggia, Taranto, Bisceglie, Monopoli, Brindisi, solo per citarne alcune. La squadra praticherà un bel gioco, farà di tutto per salvarsi, attaccando e non difendendo, avversari permettendo”.

La squadra sarà costruita, mantenendo l’80% della rosa presentata nello scorso campionato. Sarà rafforzata sia numericamente che, in termini di qualità.Il reparto under, visto l’obbligo di schierarne 4, saranno acquistati 4-5 calciatori di categoria che, oltre a rispondere ai requisiti tecnico-tattici da me richiesti, dovranno dimostrare la capacità di formare un gruppo unito che, possa ottenere ottimi risultati”. “Sarà dura ottenere la salvezza. Lotteremo con tutte le nostre forze. Speriamo bene!”

(A cura di Sipontina Prencipe – prencipe.sipontina@alice.it)

Eccellenza, Danilo Rufini, San Severo in D, ora sostegno istituzioni ultima modifica: 2013-06-01T16:51:46+00:00 da Sipontina Prencipe



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • zorro

    complimenti al s.severo augurando una tranquilla permaneza anche se sarà difficile non sarà impossibile.spero che il foggia eviti con il ripescaggio questo scontro che mi sa tanto di beffa.con rispetto parlando ma questa gategoria non ci appartiene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This