Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

L’uomo che fissa le capre – G. Heslov, 2009

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
1 Dicembre 2009
Cinema //

l_uomo_che_fissa_le_capreQuesta scheda è spoiler-free: nel rispetto del lettore vergine della visione del film verranno isolate, nell’arco della recensione, eventuali rivelazioni critiche di trama (spoiler) su note a piè pagina, oltre a essere suggerito, a fine articolo, un indice della presenza di punti sensibili nell’opera il cui svelamento accidentale possa incidere su una sua corretta fruizione

Il film d’esordio di Grant Heslov è una piacevole commedia. Né più né meno. Trama: un giornalista alla ricerca di scoop e con una vita sentimentale allo sfascio decide di scovare la notizia della sua vita in Iraq, dove scopre, complice il caso, l’esistenza di un gruppo segreto americano ‘alternativo’ che indaga sulla possibilità di usare armi poco convenzionali (e molto new age) per ripristinare l’ordine universale. Come sin dai titoli di testa vien detto, questa storia è molto più reale di quello che potreste immaginare, e forse è davvero così: l’uso di poteri psichici (a fine spionaggistico-preventivo) da parte sia americana che russa è notizia da tempo assodata – al di là dei reali effetti – e pratica percorsa non ufficialmente all’epoca della guerra fredda. Su questo tema, con varianti pacifiste, Heslov fonda tutto il film, cercando di tirarne fuori una commedia alla Coen (sin dalla locandina), più affidata ai buffi personaggi che alle loro  singole storie. Lo humor è spesso sottile, efficace, la comicità raggiunge in certi frangenti anche picchi significativi, senza mai essere banale o scontata. La venatura di satira politica aggiunge, poi, quel pepe necessario per farne in fondo un film apprezzabile, soprattutto in un ambito (quello della commedia) che è secondo solo all’horror per produzione di spazzatura commerciale. Nonostante le buone intenzioni e i validi attori-protagonisti, tuttavia, L’uomo che fissa le capre non mi è parso del tutto riuscito. La sua leggerezza (che è anche eleganza in gusto) non è supportata da una mano costante: la tenuta pare discontinua e proprio nelle occasioni in cui il film sembra prendere il volo riesce poi a mantenerlo solo per poco, assestandosi su un livello soltanto più che sufficiente. La varietà di situazioni e l’intera storia reggono, ma non se ne riesce a seguire l’importanza quando non è tenuta in vita dai singoli personaggi, che, proprio per tal motivo, andavano maggiormente definiti assieme ai dialoghi, non sempre convincenti. Ne vien fuori, quindi, una sorta di Coen-commedy mancata, un potenziale gioiellino con delle perdite di ritmo, di lieve entità, ma sufficienti a non farne quel che in fondo lo spettatore attento chiede e si aspetta una volta notata la linea intelligente e professionale che v’è dietro. Forse l’incarnazione/metafora di questa mancanza è proprio nel simpatico protagonista Bill Django, versione un po’ spenta del mitico Jeffrey Lebowski. Aspettiamo con ansia il secondo lavoro di Heslov.

Voto: 6.5/10
Livello spoiler: 2/10

1 commenti su "L’uomo che fissa le capre – G. Heslov, 2009"

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.