Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Vieste. Nobiletti: “Stop a B&B selvaggi”. Vietati in due zone della città

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
1 Dicembre 2022
Gargano // Manfredonia //

FOGGIA, 01/12/2022 – Troppi B&B creati in appartamenti costruiti in zone in cui le case dovevano essere solo a uso abitativo. Per questo, il consiglio comunale di Vieste (Foggia) ha approvato il regolamento che vieta l’affitto a turisti di stanze e camere nei quartieri denominati “zona 167” e “piano integrato”.

il sindaco

«B&B e affittacamere stanno aumentando a dismisura contribuendo a un impoverimento della qualità della vita dei residenti”, spiega il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti secondo cui le nuove regole – approvate a maggioranza- sono le prime in Italia. Abbiamo individuato delle aree dove non sarà più possibile affittare case per le vacanze- aggiunge – I due quartieri inseriti nel regolamento sono nati per la residenzialità, per le persone che vivono a Vieste e nel corso degli anni i proprietari hanno usufruito di diverse agevolazioni dal punto di vista fiscale ed edificatorio, magari anche in deroga allo stesso piano regolatore. Oggi queste agevolazioni sono venute meno perché di fatto abbiamo registrato un proliferare di case affittate ai turisti tra b&b e affittacamere».

 

Il regolamento

Il regolamento vuole «far fronte alla richiesta pressante di tanti cittadini che non riescono a trovare casa in quanto la maggior parte dei proprietari preferisce affittare ai turisti – continua – così proviamo a dare una risposta alle esigenze dei nostri concittadini, soprattutto delle giovani coppie che hanno molta difficoltà a trovare un’abitazione». Le norme approvate non sono le sole a disciplinare le strutture ricettive. «All’inizio dell’anno abbiamo approvato una altro regolamento che vieta l’apertura di b&b in tutti i quartieri della città, fatta eccezione del quartiere Ottocentesco e del centro storico – prosegue Nobiletti e conclude – Non possiamo accettare che Vieste si trasformi in un grande albergo diffuso, vuoto durante l’inverno e stracolmo d’estate». Lo riporta il Quotidiano di Puglia.

7 commenti su "Vieste. Nobiletti: “Stop a B&B selvaggi”. Vietati in due zone della città"

  1. Bravo Nobiletti, a Manfredonia c’è ne, sono a migliaia e in nero! Nonostante ci sia siano abitazioni che possano accogliere 200/300 mila abitanti e impossibile o quasi trovare un alloggio in affitto! Pazzesco! E nessuno autorità interviene! Quando poi si trova un buco disponibile, chiedono cedolino stipendio di lavoro a tempo indeterminato, 730, referenze (1 e2 garante)..Pazzesco! Si affittano case solo per periodi brevi e tutto ciò crea una gigantesca fame di alloggi e di una ciclopici evasione fiscale!

  2. Triplicare le tasse alle case che risultano “vuote”.. e controlli a campioni e senza preavviso in tali abitazionispecialmente dal 1 aprile al 31 ottobre, con unita’ di polizia giudiziria mista formata da (finanza, polizia municipale, Carabinieri). Grazie.

  3. Anche il Sindaco di Manfredonia dovrebbe prendere questo tipo di provvedimento e anche in tempi rapidi!

  4. Sindaco Nobiletti, renda partecipi il Prefetto,vla Regione i Ministeri degli Interni e delle Finanze e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. È una emergenza sociale drammatica he riguarda non solo Vieste.

  5. A Manfredonia, invece, non vogliono far emergere le discrepanze. Basterebbe incrociare i dati degli uffici anagrafe con quelli tributari e catastali. I vigili urbani dovrebbero verificare la veridicità o meno delle dichiarazioni rese. I controlli dovrebbero essere intensificati nel periodo estivo e anche durante l’anno a quelle case (tre mi pare…) ad uso di prostituzione

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.