Cronaca

Barletta, due spacciatori gli ultimi arrestati del 2009


Di:

MariuanaBarletta – SONO due spacciatori locali gli ultimi arrestati nel 2009 da parte dei Carabinieri della Compagnia di Barletta. Si tratta del 31enne Michele Delvecchio e del 44enne Sante Mascolo, entrambi del luogo e già noti alle Forze dell’ordine: dovranno difendersi dall’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’altra sera, l’equipaggio di una “gazzella” del Nucleo Radiomobile, durante uno specifico servizio, di passaggio nei pressi di un circolo privato, in via Mura San Cataldo, zona notoriamente frequentata da spacciatori e tossicodipendenti, ha sorpreso il 31enne mentre cedeva un involucro ad un giovane, ricevendo in cambio del denaro. I due, accortisi dei carabinieri, si sono dati a precipitosa fuga, innescando un breve inseguimento a piedi per le vie limitrofe e terminato con il fermo del pusher. Sottoposto a perquisizione, gli operanti hanno rinvenuto, nei suoi slip, due involucri in cellophane contenenti complessivamente 12 grammi di marijuana. 110 euro in banconote di piccolo taglio, invece, sono stati trovati accartocciati in varie tasche. Inevitabile è stato il suo arresto. I militari della locale Stazione, invece, hanno proceduto al controllo del 44enne, fermato a bordo di un’autovettura. A nulla è servito lo stratagemma da questi adoperato per nascondere la droga: all’interno di due telecomandi per l’apertura di cancelli automatici, poggiati tranquillamente sul cruscotto del mezzo, gli operanti non hanno rinvenuto congegni elettronici, bensì 21 dosi di cocaina pronte per essere “piazzate”. Nelle sue tasche, invece, sono stati rinvenuti 235 euro in contanti. Entrambi gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere tranese.

Barletta, due spacciatori gli ultimi arrestati del 2009 ultima modifica: 2010-01-02T14:09:03+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This