Edizione n° 5368

BALLON D'ESSAI

TV // “Diario di un maestro” e Mamma Rai
16 Giugno 2024 - ore  13:57

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

La Croazia adotta l’euro ed entra nell’area Schengen

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
2 Gennaio 2023
Cronaca // Economia //

FOGGIA, 02/01/2023 – La Croazia entra oggi nell’area dell’euro e adotta la moneta unica dieci anni dopo l’ingresso nell’Unione europea, avvenuto il primo gennaio 2013 con l’impegno da subito di guardare alla valuta dell’Unione. Si tratta del ventesimo Paese dell’Ue ad aderire all’euro, dopo Lituania (2015), Lettonia (2014) ed Estonia (2011).

 

“La Croazia ha lavorato duro per diventare il ventesimo membro dell’area euro, e ci è riuscita. E’ la dimostrazione che l’euro è una valuta attraente che porta stabilità ai suoi membri”, ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde. Plaude anche la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, giunta al confine croato-sloveno, al valico di Bregana, per celebrare l’avvenimento: “L’anno nuovo è un momento di nuovi inizi, e oggi non c’è posto migliore in Europa per celebrarlo, come giorno di festa e di orgoglio per i croati, ma anche per tutti i cittadini dell’Europa”, ha detto. “Da oggi qui si passa senza controlli, e da oggi i croati hanno come loro moneta l’euro, la seconda valuta mondiale che rende noi europei più forti nel mondo, l’euro è uno dei nostri più grandi successi”, ha aggiunto.

 

Ad accogliere Von der Leyen c’erano il premier croato Andrej Plenković e la nuova presidente della Slovenia Nataša Pirc Musar, per la quale questa è anche la prima visita all’estero dopo l’insediamento il 23 dicembre scorso. “Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi meritatamente, convinti che l’euro e Schengen saranno vantaggiosi per i cittadini croati e per la nostra economia”, ha detto Plenković, ringraziando von der Leyen di aver deciso di passare la prima giornata dell’anno a Zagabria dove le delegazioni si sono dirette dopo la breve cerimonia al confine.

 

“Oggi la Croazia entra nello spazio Schengen e nell’Eurozona. Un risultato importante per il progetto europeo e per il popolo croato, a cui faccio i miei migliori auguri. Spero che presto altri Paesi raggiungano lo stesso obiettivo, a beneficio di tutta l’Ue”, afferma su twitter il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

L’iter era stato avviato dal governo croato nell’ottobre del 2017, con la richiesta di ingresso nel meccanismo di cambio europeo, presupposto per l’adozione dell’euro. Già all’epoca l’obiettivo era stato collegato a quello dell’ingresso nella zona Schengen, raggiunto in contemporanea: il Consiglio dell’Ue ha infatti dato il via libera il 9 dicembre all’ingresso di Zagabria nello spazio di libero scambio, che raggiunge ora 27 Paesi (23 Ue più Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein). (ansa)

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.