Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Apro il giornale e leggo che (…)

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
2 Febbraio 2012
Cultura //

Adriano Celentano (blog.libero.it)
NON solo l’economia, l’industrializzazione, i trasporti di questo Paese ne fanno due, non solo la politica lo spacca in due, basta Celentano e l’ipotesi di un cachet da 300.000 euro a San Remo che gli italiani si dividono in pro e contro. I pro probabilmente stanno su quell’ordine di guadagni o quanto meno vi aspirano, i contro sono invidiosamente rassegnati o odiano il denaro.

Il compenso poi è poco sotto i 311.000 euro/lordi/anno (però!) del primo Presidente della Corta di Cassazione. Tanto di rispetto: studi, impegno e dedizione. Nessun paragone col minatore del Sulcis, il pescatore napoletano, il camionista romano, il pastore, il barbiere, il parroco.

E per rispetto a quella istituzione, i menager di Sato ora non possono percepire e emolumenti oltre quella soglia. Finalmente la Casta ha deciso il sacrificio da offrire sull’altare di questa congiuntura nazionale e d extra. Ai deputati un po’ meno di 1.000 euro/lordi/mese a testa, e per calcare la mano, sembra anche meno tassazione, uguale a zero. Non solo la matematica ma anche l’algebra non viene più rispettata, meno per meno fa più, meno più meno fa sempre meno.

E’ il compenso per il portaborse (povero cristo, se c’è!) che viene intaccato, nel senso che da ora una metà deve essere documentata con l’assunzione del collaboratore o la documentazione delle spese, l’altra metà resta forfettario, insomma, in nero.

L’Italia con Monti ritrova una sedia al tavolo dei grandi d’Europa, e Napolitano viene contestato, scontri di polizia e lancio di uova, per l’assegnazione di una laurea honoris causa. Cazzo, le hanno regalate a cani e porci fin’ora! Vedrai che la mafia, in attesa che Forconi, Tir & Co. riprendano le agitazioni, si è messa dietro gli studenti contestatori per mantenersi in allenamento.

Smentito anche il proverbio che recita “l’occhio del padrone ingrassa il cavallo”, perché a Milano quando la Guardia di Finanza ha messo gli occhi sulle casse di alcuni esercizi commerciali, ha reso più del padrone, incassi aumentati in media del 44% con punte del 200.

Centoquindici esercizi controllati, centosedici lavoratori in nero trovati. Milano come Foggia, stesso Paese (finalmente!). Prendo il secondo caffè, in televisione c’è ancora Lamalfa, però il figlio, chissà in che partito sta ora. Il telefono: “Pare che siamo arrivati al giro di boa, la nuova Giunta al Comune è quasi pronta, se vuoi vedere il profilo alto ti devi mettere sulle palme delle mani e a testa in giù!”. Gira ancora tanto intorno al mattone. “Al Salice stanno costruendo da matti!”. Me l’ha riferito un addetto, ieri me l’ha sussurrato uno che da quelle parti ci sta. “Devono sanare tutto!”.

Porto il cane a pisciare.

[Raffaele de Seneen è resposabile Auser]

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.