Edizione n° 5340

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Emiliano, “posto fisso noioso? chiedere a pompieri e carabinieri”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
2 Febbraio 2012
Lavoro //

Il sindaco di Bari Michele Emiliano. (Copyright: mimmomagistro.it)
Bari – “NON si può, a mio avviso, parlare di posto di lavoro fisso o di posto di lavoro flessibile senza affrontare a tutto tondo la tematica del lavoro”. Lo ha detto in una nota il consigliere regionale Pdl, Ignazio Zullo.

“Monti potrebbe aver ragione ed anzi, in molti lo applaudirebbero, ma deve rendere forte il sistema economico-produttivo tanto da offrire mobilità orizzontale e verticale nel mercato del lavoro ma, oggi, c’è solo mobilità di tanti giovani e meno giovani espulsi dal circuito lavorativo che si mobilitano alla ricerca di un posto di lavoro che non c’è, né fisso, né precario. E’ il sistema produttivo che va sostenuto rivedendo la funzione sociale delle banche che ormai non finanziano più nessuno avendo per lungo tempo impegnato i nostri risparmi nel mercato dei titoli e non nel finanziamento delle attività, efficientando la Pubblica Amministrazione e la cultura della responsabilità nella burocrazia, interrompendo il corto circuito che ormai si è innescato tra giustizia e società operosa al punto che ormai va in galera chi lavora e regge le imprese e non chi vende droga per strada ai nostri figli, dando certezza al pagamento del lavoro svolto dalle imprese in un paese dove non si è più certi del pagamento del lavoro svolto per conto dello Stato e delle Pubbliche Amministrazioni”. “Oggi si è tutti precari, tutti nell’incerto, tutti protesi alla rinuncia dei proprio diritti in ambito lavorativo pur di poter continuare a lavorare, tutti a rimuginare nel proprio cuore quella frase di Papa Giovanni Paolo II “Coraggio, non abbiate paura”.

“Ecco, Monti dia coraggio ma non parlando del posto di lavoro ma del lavoro a tutto tondo. Ci dica qual è la sua idea del lavoro, del rapporto credito-imprenditoria, dei tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione, dei tempi entro i quali inderogabilmente un dirigente deve esprimere un parere o un’Autorità deve rilasciare un’autorizzazione e della pena alla quale assoggettare comportamenti dilatativi ed omissivi, del giusto equilibrio tra la riscossione coatta e le difficoltà di pagamento del dovuto da parte del contribuente, del giusto equilibrio tra il valore della giustizia e il valore dell’economia nelle misure cautelari dei sequestri preventivi di cantieri ed attività economiche e delle restrizioni della libertà personale degli imprenditori. In questo caso, non avremmo paura di metterci in gioco. Credo in Monti ma non per quella persona o quella storia che egli rappresenta che ovviamente sprizza ogni positività. Credo in Monti perché opera in condizioni ottimali con la piena fiducia del Capo dello Stato e di larghissima parte del Parlamento. Dopo Papa Giovanni Paolo II, tocca a Monti dirci: ‘Coraggio, non abbiate paura’. A lui tocca un compito più gravoso: deve dircelo con i fatti e con provvedimenti concreti”.

LAVORO, EMILIANO (PD): MONTI SU POSTO FISSO? LUI E’ UNO SNOB. “Monti? E’ uno snob. Parola del Sindaco di Bari del Pd Michele Emiliano, che oggi è stato ospite del programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’. Emiliano, cosa ne pensa del posto fisso, tema di grande attualità dopo le dichiarazioni di Monti? “Io a 25 anni – ha esordito – ebbi un posto fisso un po’ particolare: andai alla Procura di Agrigento, in tempi in cui le partite con la mafia le perdevamo quasi tutte. Ecco, quello era un posto fisso, ma era tutt’altro che noioso.”. Come giudica le parole del Premier? “Credo che abbia preso una scivolata, gli è scappata. Posti fissi come i pompieri o carabinieri non ti consentono di annoiarti, e ti fanno anche rischiare la vita, ogni giorno. Molto di più di un professore.” Pensa sia stato troppo snob? “Che Monti sia snob non c’è dubbio. Ha uno snobismo che è a metà tra il lombardo e l’accademico, insomma è una miscela esplosiva”.

Redazione Stato

4 commenti su "Emiliano, “posto fisso noioso? chiedere a pompieri e carabinieri”"

  1. ANDIAMO ALLE ELEZIONI..SE NO’ DOVE ANDREMO A FINIRE…..TUTTO CIO’ CHE SI E’ CREATO IN PASSATO..QUESTI PERSONAGGI SAZZI..INVENTANO CA…..

  2. VIA QUESTI PROFESSORI BANCHIERI CHE FANNO GLI INTERESSI DEGLI INDUSTRIALI E DELLE BANCHE.NON VOGLIONO DARE UN FUTURO A CHJ NON HA LAVORO,VOGLIONO TOGLIERE LE POCHE CERTEZZE A CHI HA UN POSTO FISSO.MA LORO QUANDO VANNO VIA?NON SI VERGOGNANO DI VENIRE A PARLARE A NOI DELLA MONOTONIA DEL LAVORO,LORO CHE HANNO SOLDI POTERI E CERTEZZE FINO ALLA SETTIMA GENERAZIONE.

  3. PER IL SIGNOR EMILIANO DAI UNA SVOLTA ALLA NOSTRA PUGLIA..LA TUA PERSONA FA’ PARTE DEGLI ULTIMI UOMINI VERI.AVRAI IL MIO VOTO…..

  4. parlasse di monotonia a gente,che riscalda la sedia nei ministeri o gente,che lavora nella pubblica amministrazione,che non fanno neanche il proprio lavoro e sono sicuri del posto fino alla pensione..è uno schifo..chi parla è un lavoratore,che dopo 15 anni in fabbrica si trova in mobilità..

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.