Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Su Sky esce “Senza Lucio”, documentario su Dalla girato anche Manfredonia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
2 Marzo 2023
Manfredonia // Musica //

MANFREDONIA (FOGGIA), 02/03/2023 – (artribune.com) 8 Sabato 4 marzo, giorno in cui ricorre l’ottantesimo anniversario della nascita di Lucio Dalla, scomparso nel 2012, Sky Arte rende omaggio al grande cantautore bolognese con una speciale serata.https://www.artribune.com/wp-content/uploads/2023/03/Senza-Lucio-il-documentario.-Still-da-video.jpg

Fonte: artribune

Si inizia con il documentario Senza Lucio, nel corso del quale a ripercorrere le vicende dell’artista è Marco Alemanno, la persona che gli è stata al fianco nell’arco degli ultimi anni. Alemanno parla del suo incontro con Lucio, della sua crescita umana, professionale e artistica, ma anche di tutti gli aspetti più quotidiani e profondi della vita di Dalla: dall’amore per il Sud d’Italia, nato durante l’infanzia, alla passione per il cinema, dal suo rapporto con la musica al suo desiderio di gettarsi continuamente in altre avventure (il teatro, la poesia, l’arte in genere) fino al proverbiale umorismo.

Lucio Dalla: perché "4/3/1943" è un capolavoro senza tempo - Panorama

Fonte: panorama

La pellicola è anche una geografia dei luoghi di Lucio Dalla: da Bologna alla Puglia di Manfredonia e delle Isole Tremiti, fino alla Sicilia dell’Etna e di Milo, restituiti dalle centinaia di fotografie realizzate da Alemanno, riprendendo sia Lucio sia i luoghi che lo stesso Dalla gli chiedeva di immortalare. Il documentario diretto da Mario Sesti dà voce anche a chi ha collaborato con Dalla e lo ha conosciuto, in Italia e all’estero.

COPERTINA-Anni ’50. Spiaggia di Manfredonia-Nino Salvemini detto Jaiò (al centro) insieme a Lucio Dalla e a Tonino Tomaiuolo detto Sciurille-foto Saverio Magno

Si va da Charles Aznavour a Paolo Nutini, da John Turturro ai fratelli Taviani e Isabella Rossellini, da Luigi Ontani a Mimmo Paladino, da Ernesto Assante a Gino Castaldo, da Renzo Arbore a Marta sui Tubi e Piera Degli Esposti. E ancora Antonio Forcellino, Peppe e Toni Servillo e un coro di non professionisti (Novesesti) diretti dal maestro Paolo Tagliapietra che esegue un brano di Dalla meno noto ma struggente, scritto con Roberto Roversi, ovvero Ulisse coperto di sale.artribune.com

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.