Manfredonia
Il giorno che fu fatto esplodere il castello, dal diario di Mons. Cesarano

L’occupazione militare tedesca a Manfredonia..


Di:

Il diario di mons. Andrea Cesarano è uno straordinario documento sul periodo dell’occupazione tedesca di Manfredonia, durante la Seconda guerra mondiale. In quei fogli manoscritti, che egli qualifica come “Promemoria”, sono annotate le drammatiche vicende sipontine che vanno dall’8 settembre al 1° ottobre del 1943. Del libro – curato con grande precisione, competenza e passione da Antonio Tomaiuoli – riproduciamo le pagine del 24 e 25 settembre 1943, quando i tedeschi volevano fucilare quattro manfredoniani e tentarono di far “saltare” il castello.

Fonte https://edizionisudest.wordpress.com/2018/01/15/loccupazione-militare-tedesca-a-manfredonia-il-giorno-che-fu-fatto-esplodere-il-castello-dal-diario-di-mons-cesarano/?fbclid=IwAR2yr_TYHg8WISFlKywQleeryMA89DjUnpgz2Ki2t2pQXfPjqbch7gv57lU#more-1226

L’occupazione militare tedesca a Manfredonia.. ultima modifica: 2019-05-02T09:43:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Lettore

    Mah..a me risulta che i tedeschi aprirono i magazzini del castello e il popolo affamato fece man bassa di sacchi di farina, ruote di parmigiano e altre derrate. Un povero ragazzo soldato tedesco fu ucciso a Siponto così narrarono i più i miei avi. Come anche che i fascisti si accanivano contro i politicanti comunisti ma se un ragazzino lavorava e il datore di lavoro non lo pagava si andava al fascio ed erano volatili amari per il prepotente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This