Manfredonia

Agenzia del Turismo, emolumenti e utili da Statuto


Di:

(fonte image: nsd)

Manfredonia – “EMOLUMENTI e “utili” dell’Agenzia del Turismo” per la promozione del territorio, società Consortile a Responsabilità Limitata: cosa prevede tra l’altro lo Statuto.

STATUTO AGENZIA DEL TURISMO

(…) ARTICOLO 23- EMOLUMENTI
I. -L’Amministratore Unico ovvero i membri del Consiglio di Amministrazione e quanti svolgono a qualsiasi titolo compiti per conto della società hanno diritto al rimborso delle spese incontrate in ragione del loro ufficio.
II.- I soci potranno anche riconoscere agli stessi un compenso fisso o variabile per l’opera svolta a favore della società, ai sensi di legge e comunque entro i limiti di cui all’art.1 Co.725 della legge n.296/2006 e s.m. e i..

TITOLO V – CONTROLLI
ARTICOLO 24- COLLEGIO SINDACALE
I.- Nella eventualità in cui ne sia fatto obbligo dalle vigenti disposizioni di legge ovvero i soci ne deliberino la nomina, la gestione della società sarà controllata da un collegio sindacale composto di tre membri effettivi e due supplenti, scelti tra gli iscritti nel Registro dei Revisori, come precisato all’art. 15 punto 3). I sindaci durano in carica un triennio e sono rieleggibili.
II.-L’Assemblea che procederà alla nomina determinerà anche i compensi spettanti ai membri effettivi del Ufficio di Staff del Sindaco collegio sindacale, ai sensi di legge.

III.- Il Collegio sindacale ha i doveri ed i poteri previsti dagli articoli 2403 e ss. del codice civile ed esercita il controllo contabile con le funzioni stabilite dall’art. 2409-ter del codice civile.

ARTICOLO 25- REVISORE
I.- Con decisione dei soci può essere nominato un revisore iscritto nel Registro dei Revisori contabili istituito presso il Ministero della giustizia, all’uopo individuato dal Sindaco del Comune di Manfredonia, nel rispetto degli indirizzi del Consiglio comunale, in assemblea ordinaria.
II.- Il revisore resta in carica per tre esercizi con scadenza alla data della decisione dei soci che approva il bilancio relativo al terzo esercizio della carica ed è rieleggibile; decade dall’ufficio al momento della iscrizione nel Registro delle Imprese della nomina del Collegio sindacale.
III.- Il revisore ha le stesse funzioni e gli stessi doveri e poteri del Collegio sindacale.

ARTICOLO 26- CONTROLLO DEI SOCI
I. I soci che non partecipano all’amministrazione hanno diritto di avere dagli amministratori notizie sullo svolgimento degli affari sociali e di consultare i documenti relativi all’amministrazione.

TITOLO VI – BILANCIO ED UTILI
ARTICOLO 27- ESERCIZI SOCIALI
I.- L’esercizio sociale si chiude il 31 (trentuno) dicembre di ogni anno.
II.- Alla fine di ogni esercizio l’organo amministrativo procederà alla formazione del bilancio d’esercizio, costituito dallo Stato patrimoniale, dal Conto economico e dalla Nota integrativa.
III.-Il bilancio deve essere presentato ai soci entro il termine di centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale, salva la possibilità di un maggior termine nei limiti ed alle condizioni previste dal secondo comma dell’art. 2364 del codice civile.

ARTICOLO 28 – UTILI
I.- Non avendo la società consortile scopo di lucro, come previsto dal primo comma dell’articolo 4 (quattro) del presente Statuto, è espressamente vietata la distribuzione di utili ai soci in qualsiasi forma.
II.- Gli utili netti, effettuato l’accantonamento del 5%, saranno destinati a riserva straordinaria per poter essere utilizzati, negli esercizi futuri, per il perseguimento degli scopi sociali.

TITOLO VII – SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE
ARTICOLO 29- SCIOGLIMENTO
I.- La società si scioglie per deliberazione dell’assemblea dei soci, adottata con il voto favorevole di tanti soci che rappresentino almeno i due terzi del capitale sociale, e per le altre cause di scioglimento previste dall’art. 2484 del codice civile.
II.- Nell’ipotesi in cui si verifichi una delle cause di scioglimento l’Assemblea dei soci nominerà, con la stessa maggioranza di cui al comma precedente, il liquidatore o i liquidatori, determinando i criteri con cui deve svolgersi la liquidazione.
III.- L’assemblea può sempre modificare, con la stessa maggioranza di cui al primo comma, le deliberazioni di cui al comma precedente.

ARTICOLO 30- LIQUIDAZIONE
I. Alla fase di liquidazione della società si applicano le disposizioni degli articoli 2484 e ss. del codice civile.
II.Alla denominazione sociale deve essere aggiunta l’indicazione che trattasi di società in liquidazione.
III.La società può in ogni momento revocare lo stato di liquidazione, occorrendo previa eliminazione della causa di scioglimento, con deliberazione dell’assemblea dei soci, adottata con la stessa maggioranza di cui al primo comma dell’articolo precedente, con gli effetti di cui all’art. 2487-ter del codice civile.

TITOLO VIII – FORO ESCLUSIVO
ARTICOLO 31- FORO ESCLUSIVO
I.– Qualunque controversia, dipendente dal rapporto sociale, tra la società e i soci, ad eccezione soltanto di quelle di competenza specifica dell’autorità giudiziaria, verrà rimessa al Giudice ordinario del Foro di Foggia.

TITOLO IX – DISPOSIZIONI GENERALI
ARTICOLO 32- NORMATIVA DI RINVIO
I.-Per quanto non previsto nel presente Statuto e nell’atto costitutivo, valgono le disposizioni legislative in materia di società a responsabilità limitata e di consorzi vigenti e del diritto speciale vigenti al momento dell’applicazione.


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Agenzia del Turismo, emolumenti e utili da Statuto ultima modifica: 2013-06-02T12:21:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This