Foggia

Longo: dimissioni di Mongelli? Sceneggiata napoletana


Di:

Il sindaco di Foggia Gianni Mongelli (ph: Michele Sepalone)

Foggia – “IL sindaco Mongelli dopo aver assurdamente accusato i cittadini, le istituzioni e la sua stessa maggioranza di essere stato lasciato solo, avrebbe deciso, come in una sceneggiata napoletana, di ritirare le dimissioni pur non essendo nulla cambiato da allora; in questo modo è pronto a tornare ad occupare la poltrona di primo cittadino senza che però la città lo voglia e lo gradisca: il tutto se le notizie circolanti in città saranno confermate”.A dirlo in una nota i Consiglieri Comunali de “La Destra” Bruno Longo e Paolo Agostinacchio, già sindaco di Foggia.


Stamane la conferenza del sindaco.
Come riferito ieri, il sindaco Mongelli ha indetto una conferenza stampa stamane – nella Sala della Giunta – per annunciare il ritiro delle dimissioni presentate lo scorso 17 luglio ed illustrare le ragioni che lo hanno indotto a tale determinazione.

“Intanto, mentre la città attraversa il periodo più oscuro della sua storia,per disservizi ed invivibilità,il signor sindaco da dimissionario,assurdamente e con grande faccia tosta fa convocare riunioni a Bari,presso l’assessorato all’urbanistica, sotto il solleone di agosto e lontano da occhi indiscreti,per decine di varianti urbanistiche,alla faccia dei cittadini foggianiche si aspettano invece servizi pubblici efficienti , legalità,sicurezza ed occupazione”.

“Mongelli:il sindaco dei fallimenti,il sindaco-imprenditore,il sindaco della città più sporca ed invivibile d’Italia , non ha perso tempo e prima ancora di ritirare le dimissioni,com’era prevedibile,si è rituffato a capofitto nell’urbanistica preferendo l’edilizia – dice Longo – per istanze che potrebbero essere ricondotte a gruppi di pressione,alle buone pratiche amministrative. Ultimo per gradimento in Italia,ignorato in Puglia,osteggiato da tutti in città,il sindaco Mongelli avrebbe dovuto dimettersi con lo scioglimento di un consiglio comunale che in quasi quattro anni si è riunito pochissime volte e quelle poche volte si è riunito principalmente per questioni- guarda caso- edilizie,ma non per gli interessi di tutti i cittadini che soffrono la situazione di degrado incontestabile”.

Contro un centrosinistra ed un sindaco incollati alla poltrona : ”La Destra”invita i cittadini a contestare la Giunta delle tasse e dei disservizi,aderendo alle pubbliche manifestazioni ed alla petizione popolare per lo scioglimento del consiglio comunalediFoggiaevitando,solo così, guai peggiori alla città”, terminano i due consiglieri de La Destra di Foggia.

Redazione Stato@riproduzione riservata

Longo: dimissioni di Mongelli? Sceneggiata napoletana ultima modifica: 2012-08-02T08:44:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This