Regione-Territorio

Spari su palco, ucciso un operaio; staff Pausini: no collegamento


Di:

Spari a Lecce ai danni di operaio impegnato nell'allestimento di un palco (st)

Roma – UN operaio impegnato nell’allestimento di un palco per concerti musicali – in piazza Palio – é morto questo pomeriggio dopo essere stato raggiunto da due colpi di pistola. La vittima è il 20enne Valentino Spalluto, originario di Surbo (Lecce).

Dalla raccolta dati, il giovane, intorno alle 17, stava lavorando in piazza Palio, all’ingresso della strada che porta alla marina di San Cataldo, impegnato, insieme con il suocero, nel montaggio di un ponteggio del palco, per conto di una ditta specializzata del settore. Improvvisamente i due colpi di arma da fuoco da un soggetto a bordo di un mezzo. L’uomo si è quindi poi accorto del corpo del genero riverso per terra in una pozza di sangue. Immediato l’allarme ai sanitari del 118 che, arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che constatare la morte del 20enne. Indagano i carabinieri.


PALCO E PRODUZIONE DI LAURA PAUSINI FERMI A MALTA. NESSUN COINVOLGIMENTO DELLO SHOW PER IL RAGAZZO UCCISO OGGI A LECCE
“La produzione dello Show di Laura Pausini, smentisce categoricamente qualunque riferimento all’incidente che si è verificato nel pomeriggio di oggi presso la struttura fieristica di Lecce e che è costato la vita a Valentino Spalluto”.

“Il palco e tutta la struttura produttiva dello show sono fermi a Malta per lo smontaggio del concerto che l’artista ha tenuto ieri sera. I mezzi dello show, ancora fermi a Malta, e la cui partenza era prevista nella serata di oggi, sono stati fermati in attesa che la produzione comprenda dai responsabili del comune di Lecce gli accadimenti del pomeriggio”.


Redazione Stato

Spari su palco, ucciso un operaio; staff Pausini: no collegamento ultima modifica: 2012-08-02T18:33:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Vittorio

    mi dispiace per voi ma il ragazzo non lavorava al palco di laura pausini, ormai va di moda dare la colpa a lei per le tragedie, evidentemente fa piu’ notizia cosi l’articolo.

    PALCO E PRODUZIONE DI LAURA PAUSINI FERMI A MALTA.
    NESSUN COINVOLGIMENTO DELLO SHOW PER IL RAGAZZO UCCISO OGGI A LECCE

    La produzione dello Show di Laura Pausini, smentisce categoricamente qualunque riferimento all’incidente che si è verificato nel pomeriggio di oggi presso la struttura fieristica di Lecce e che è costato la vita a Valentino Spalluto.

    Il palco e tutta la struttura produttiva dello show sono fermi a Malta per lo smontaggio del concerto che l’artista ha tenuto ieri sera.

    I mezzi dello show, ancora fermi a Malta, e la cui partenza era prevista nella serata di oggi, sono stati fermati in attesa che la produzione comprenda dai responsabili del comune di Lecce gli accadimenti del pomeriggio.

    LP STAFF


  • Redazione

    Gentile Vittorio,
    ha riportato quanto già indicato letteralmente nel testo; testo nel quale non si parla di un operaio della Pausini; grazie; Red.


  • Vittorio

    certo lo so ho letto l’articolo, proprio per questo sono ancora più indignato di questo modo che avete di fare informazione (non siete gli unici) se siete consapevoli che il palco non era della Pausini inutile fare i titoloni “SPARI SUL PALCO DELLA PAUSINI, Un operaio impegnato nell’allestimento di un palco per il concerto della cantante Laura Pausini a Lecce”

    equivale a dire X ruba però lui smentisce, loro possono dimostrare che il palco si trova ancora a malta, voi non potete dimostrare che il ragazzo stava lavorando al palco della pausini, però fato comunque l’articolo dicendo che il ragazzo lavorava al palco della pausini, già gli idioti dicono che porta sfiga poi vi ci mettete anche voi, con notizie false siamo messi proprio bene


  • Redazione

    Gentile Vittorio;
    accogliamo la Sua osservazione; l’ipotesi del palco “destinato” ad ospitare il concerto della cantante che cita resta; molto spesso ci sono lavori preliminari in seguito completati dagli addetti al palco dell’artista invitata in una piazza; in ogni modo sono state riportate le dovute fonti; saluti; Red.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This