Manfredonia

Dog Trainer: “Pitbull fra mito e realtà”


Di:

(Ph: ilgiornalelocale)

DA sempre additato come cane altamente aggressivo il pitbull al giorno d’oggi non vanta di ottima fama. È una razza che in Italia non è ancora riconosciuta e qualche anno fa era in una legge (che ora nn c’è più) dove inseriva il pitbull in una lista di cani “pericolosi”, in Inghilterra la detenzione di soggetti non castrati o non sterilizzati comporta la soppressione dell’animale (es. il caso del pitbull lennox).

Da qualche anno però iniziano a comparire anche nel mondo della Pet therapy, protezione civile e unità cinofile delle forze dell ordine.

Il pitbull è un cane estremamente intelligente, molto forte fisicamente ma con un unico difetto: è un cane che si eccita/agita troppo facilmente. Non è raro vedere due pitbull giocare e dopo qualche minuto litigare! È un cane creato per combattere, e la sua forza, dimensione e dentatura sono la piena dimostrazione del fatto che in passato questa razza veniva utilizzata nelle guerre, mentre oggi (purtroppo) è in mano a gente che vuole nutrire il proprio orgoglio personale (non tutti ovviamente).

È un cane che entra subito in competizione, in particolar modo con i maschi (ad aggravare la cosa c’è il fattore testosterone che ha un buon 70% di comando in situazioni “rischiose”), perciò non ritengo assolutamente sbagliato l’obbligo di sterilizzazione in Inghilterra! Tramite la sterilizzazione non si fa un dispetto al cane, non è “contro natura”…il profumo è contro natura, ma per il bene pubblico bisogna utilizzarlo!

Bisogna pure uscire dalla visione antropocentrica, con la classica frase “DIPENDE DA COME VENGONO TRATTATI”! Non è vero, che possa essere un fattore che può influire sul comportamento questo si, ma non in maniera prevalente! Il fattore genetico è ciò che influisce molto! Un cucciolo (figlio di due cani aggressivi) che nasce e cresce in un box non sarà un cucciolo che avrà competenze necessarie per vivere in maniera equilibrata.

Mi rivolgo a tutti quelli che vorrebbero un pitbull:
Prima di tutto vorrei ricordarvi che è facilissimo trovarne almeno uno in canile, ed è altrettanto facile trovare una buona adozione se nel canile c’è la figura di personale esperto (educatori o istruttori cinofili) e qualificato che lavora per risolvere problematiche comportamentali (spesso il pitbull è in canile perché sequestrato ai combattimenti fra cani). Se volete invece comprare un pitbull, rivolgetevi ad allevamenti SERI, meglio ancora se i cuccioli nascono e crescono in un ambiente “familiare”!

Rivolgetevi ad allevamenti che fanno socializzare e lavorano sul comportamento già dai primi mesi di vita. Risparmiare 100, 200, 300€ non vi garantirà la tranquillità (soprattutto se in un futuro si verificheranno casi di aggressione verso altri cani e/o persone). Evitate soprattutto gli allevamenti “multirazza”, spesso si tratta di cuccioli importati da non si sa dove e molto spesso provengono dai paesi dell est, con malattie o tare ereditarie che incideranno sul benessere psicofisico del vostro amico a 4 zampe!

(A cura di Giuseppe Fatone, dog trainer Manfredonia)

Dog Trainer: “Pitbull fra mito e realtà” ultima modifica: 2013-11-02T21:21:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • EDWARD CULLEN

    A manfredonia ogni ragazzo ha sempre al guinzaglio un pitbull io dico ci sono tante altre razze di cani più belle no si devono prendere sti pitbull che poi sono anche cani molto agressivi non solo con gli estranei ma anche con inpadroni infatti di quei cani non ti devi fidare assolutamente


  • MICHELE STROGOFF

    concordo con CULLEN


  • antonio

    dovrebbero sterilizzare prima i padroni e poi i cani


  • diobon!

    EDWARD CULLEN: come al solito i tuoi commenti sono consoni all’articolo 🙂 ma li leggi ogni tanto??? ogni tanto te ne esci con certe teorie che non stanno nè in cielo nè in terra


  • peppa pig

    edward cullen e bellaswan sono la stessa persona ignorantissima ke puntualmente compare in ogni commento….. -.- impara a parlare e leggere ke mi sa ke non tanto lo sai fare… (MODERAZIONE, NDR)


  • solero

    Ne ho uno di 3 mesi,ed è un cane veramente dolcissimo ed intelligente, la mamma durante la gravidanza ed allattamento ha dato un po’ di problemi, ma penso che sia naturale . Mi fa piacere sapere che sia stato inserito nella pet therapy.


  • taccarates

    non sarà bello a vedersi ma condannarlo sempre a da ignoranti(in materia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This