Attualità
Primo firmatario della proposta di legge per concedere ai detenuti il diritto all'intimità

Zan: “Ma quali stanze del sesso in carcere: notizia manipolata”

Diritto che in altri paesi europei è già legge e che da domani inizierà il suo iter legislativo in commissione Giustizia


Di:

Roma. ”E stata completamente manipolata la notizia. La legge affronta il problema della affettività familiare dove a farne le spese sono soprattutto i figli che vedono poco il loro genitore detenuto. Tutto qua. Non esistono camere dell’amore o del sesso. Purtroppo certa informazione per fare del sensazionalismo a manipolato il contenuto della legge“. Così il deputato del Pd, ex Sel, Alessandro Zan, primo firmatario della proposta di legge per concedere ai detenuti il diritto all’intimità, diritto che in altri paesi europei è già legge e che da domani inizierà il suo iter legislativo in commissione Giustizia.

Zan: “Ma quali stanze del sesso in carcere: notizia manipolata” ultima modifica: 2015-11-02T18:40:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This