Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

A maggio votano 11 comuni della Capitanata, sindaci cercano la riconferma

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
3 Aprile 2023
Carapelle // Gargano //

StatoQuotidiano, 3 aprile 2023. Si vota il 14 e 15 maggio in 11 Comuni della provincia di Foggia, 51 i tutta la Puglia. I ballottaggi sono fissati il 28 e 29 maggio. Per quanto riguarda la Capitanata, si vota fra Monti Dauni e Gargano, con un unico centro dei 5 reali siti chiamato alle urne, Carapelle, dove a cercare la riconferma è l’uscente Umberto Di Michele.

 

Alle urne Ascoli Satriano, comune in cui l’amministrazione di Vincenzo Sarcone è caduta anzitempo. Ad Anzano in corsa Paolo Lavanga per il terzo mandato, Vincenzo Nunno a Bovino ci riprova, a Peschici anche Francesco Tavaglione può ricandidarsi per la terza volta essendo possibile, approvata la riforma per i comuni fino a 5mila abitanti.

 

Michele Sementino, sindaco di Vico, è al suo secondo mandato in un comune di oltre 5mila abitanti, a San Marco La Catola l’uscente Paolo De Martinis affronterà il suo ex vicesindaco, a Pietramontecorvino corre per la riconferma di un altro quinquennio Raimondo Giallella, a Castelluccio Valmaggiore si riparte dopo la prematura scomparsa del sindaco Rocco Grilli, che era stato eletto per la terza volta nel 2019. A San Paolo Civitate Francesco Marino chiude il primo madato, a Faeto Michele Pavia.

 

Nessun ballottaggio previsto nei paesi alle urne, il 15 aprile si consegnano le liste e nei piccoli centri, solitamente già in campagna elettorale da alcuni mesi, si muove poco o nulla. Anche alcuni sindaci uscenti, per esempio, non conoscono il loro avversario e le comunali, per ora, sono affare di alcuni “addetti ai lavori”.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.