Edizione n° 5372

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PROGETTO Sistema integrato di educazione e istruzione zerosei: approvato il riparto per l’annualità 2024

Leo: "Ringrazio tutte le parti a vario titolo coinvolte nella programmazione regionale del Fondo zerosei"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
3 Aprile 2024
Cronaca // Scuola e Giovani //

BARI – La Giunta regionale, su indicazione dell’assessore all’istruzione Sebastiano Leo, ha approvato i criteri per il riparto regionale del Fondo nazionale per la promozione del Sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita sino ai sei anni per l’annualità 2024.

Il riparto regionale, come nelle precedenti annualità, si articola promuovendo e sostenendo il Sistema di offerta zerosei attraverso interventi complementari e integrativi a quelli già previsti a valere su altre fonti di finanziamento regionali ed europee. In particolare, considerato l’ingente intervento in corso in materia di edilizia scolastica zerosei, con il riparto 2024, si è inteso dare impulso al concreto avvio delle unità di offerta finanziando i progetti presentati dagli enti locali tramite il portale ARES (Anagrafe regionale di edilizia scolastica) mirati all’infrastrutturazione o alla riqualificazione degli arredi. Infatti, sono stati finanziati con € 2.203.496,46 arredi in servizi educativi da zero a tre anni, con € 4.034.874,92 arredi per scuole dell’infanzia paritarie e statali e con € 1.670.018,53 arredi per Poli per l’infanzia zerosei.

“Ringrazio tutte le parti a vario titolo coinvolte nella programmazione regionale del Fondo zerosei per la straordinaria collaborazione dimostrata nel rendere operativi gli obiettivi che ci siamo posti a livello regionale per dare fiducia alle famiglie con minori e a quelle che aspirano a diventarlo. Stiamo mettendo in campo tutte le energie e le competenze possibili per garantire un’offerta di qualità nei servizi educativi e nelle scuole dell’infanzia della Puglia. Grazie ad ambienti scolastici efficienti e sostenibili, siamo certi che sta crescendo il benessere di chi lavora nell’ambito del sistema di offerta zerosei, ma anche la qualità della vita delle famiglie che lo frequentano e la capacità del sistema di migliorare l’accoglienza di bambine e bambini sin dalla prima infanzia assicurando un progetto educativo coordinato e qualificato”, ha dichiarato l’Assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo.

“Un progetto, continua l’assessore, che sostiene le strutture anche nella formazione del personale e nella loro accoglienza ai più piccoli.”

Viene infatti confermato l’obiettivo del sostegno alla gestione dei servizi educativi per minori da zero a tre (asili nido pubblici a gestione pubblica e sezioni primavera pubbliche e private), finanziati con un importo complessivo di € 4.983.962,55, e delle scuole dell’infanzia paritarie private convenzionate con gli enti locali con un contributo complessivo di € 3.840.000,00.

Infine, con la percentuale di risorse vincolate dal Piano nazionale pluriennale per la promozione del Sistema integrato zerosei, si è inteso dare continuità al percorso avviato in tema di formazione congiunta del personale educativo e docente con un contributo di € 264.059,84 ed è stato ampliato il criterio di assegnazione di appositi contributi per l’avvio dei Coordinamenti pedagogici territoriali, prevedendo l’attribuzione di complessivi € 720.000,00 ai Comuni che stanno realizzando Poli per l’infanzia ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 65/2017 e agli enti che, attraverso il completamento di interventi di edilizia scolastica per asili nido o scuole dell’infanzia, stanno per avviare edifici destinati a diventare Poli per l’infanzia zerosei.

Le risorse complessive assegnate agli enti locali con Atto dirigenziale n. 109 del 29 marzo 2024 ammontano a € 17.716.412,30 e sono state ripartite a livello nazionale con Decreto Ministeriale n. 17/2024 per l’attuazione delle tipologie di interventi approvati con il Piano nazionale pluriennale per la promozione del Sistema integrato zerosei 2021-2025 (Delibera del Consiglio dei Ministri 5 ottobre 2021).

È in corso la notifica delle assegnazioni all’elenco dei Comuni beneficiari con l’indicazione dei relativi importi assegnati e delle finalità da perseguire con le risorse.

L’integrazione tra il sistema di offerta da zero a tre anni e il mondo delle scuole dell’infanzia che accolgono minori da tre a sei anni non è più un programma da realizzare in Puglia, ma è una realtà che sta prendendo forma, grazie anche all’impianto amministrativo messo a punto di concerto con l’Ufficio Scolastico Regionale, con ANCI Puglia e con tutti i componenti del Comitato regionale per la promozione del Sistema integrato zerosei.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.