Edizione n° 5306
/ Edizione n° 5306

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

GRUPPO Tangenti sugli appalti del dissesto nel Foggiano: la Procura chiede il processo per Elio Sannicandro

Lui fa un gruppo per le primarie a favore del suo avvocato

LEGGI ANCHE //  Presunte tangenti su appalti nel Foggiano, confermata l'interdizione di Sannicandro
AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
3 Aprile 2024
Attualità // Cronaca //

BARI – Gli appelli contro le misure cautelari hanno rinforzato il quadro accusatorio, che ipotizza il pagamento di tangenti a fronte dell’assegnazione di appalti per lavori finanziati con le risorse del dissesto idrogeologico.

E dunque la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex commissario straordinario e direttore generale Asset, Elio Sannicandro, e altre 11 persone fisiche accusate a vario titolo di corruzione e turbativa d’asta.

L’indagine della Finanza, condotta dai pm Savina Toscani e Claudio Pinto, accusa Sannicandro di aver preso 60mila euro per favorire le aziende dell’imprenditore lucerino Antonio Di Carlo e di sua figlia Carmelisa, il primo sottoposto agli arresti domiciliari (era finito in carcere) e la seconda all’obbligo di dimora.

Per Sannicandro, interdetto per 12 mesi e contestualmente sospeso dagli incarichi dal governatore Michele Emiliano, la Procura prima di Pasqua ha dato un parere parzialmente favorevole alla revoca della misura cautelare.

I pm ritengono infatti che, a fronte della cristallizzazione delle accuse, sia possibile ridurre l’interdizione a sei mesi (scadrebbero il 10 maggio).

gazzettadelmezzogiorno

Il gip Battista non si è però espresso sulla richiesta avanzata dal difensore dell’ingegnere barese, Michele Laforgia, rilevando che pende ricorso in Cassazione contro il «no» del Riesame alla revoca.

È dunque ipotizzabile che, ricevuto l’avviso di fissazione dell’udienza preliminare (23 aprile), la difesa riproponga l’istanza al gup Isabella Valenzi.

Sannicandro (che ha sempre recisamente negato di aver preso tangenti) è da più di 15 anni un fedelissimo del governatore Michele Emiliano, che lo ha voluto con sé fin dai tempi in cui era sindaco e lo ha nominato responsabile del Piano strategico metropolitano e poi assessore all’Urbanistica.

Ma proprio ieri l’ingegnere barese ha lanciato un suo gruppo Whatsapp (all’interno della community «Aiutiamo Laforgia a migliorare Bari e la Puglia») per sostenere Laforgia alle primarie del centrosinistra di Bari.

Fonti verificate: lagazzettadelmezzogiorno.it //

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.