Edizione n° 5374

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CARCERE Foggia sotto accusa. Di Giacomo rivela il buco nero del sistema penitenziario (VD)

Aldo Di Giacomo, segretario generale del S.PP., si è rivolto ai media davanti al carcere di Foggia per mettere in luce la critica situazione che affligge il penitenziario locale

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
3 Maggio 2024
Cronaca // Cronaca //

Nella mattinata del venerdì 3 maggio, Aldo Di Giacomo, segretario generale del S.PP., si è rivolto ai media davanti al carcere di Foggia per mettere in luce la critica situazione che affligge il penitenziario locale e, più in generale, l’intero sistema carcerario pugliese.

Aldo Di Giacomo – Fonte: Stato Quotidiano

 

“Da tempo segnaliamo all’Amministrazione Penitenziaria che Foggia è uno delle carceri peggiori italiane”, ha dichiarato Di Giacomo durante la conferenza stampa, sottolineando che tale realtà rappresenta una delle priorità nel panorama nazionale.

Il segretario ha evidenziato un tasso di affollamento che supera il 152 per cento nella regione, con gravi carenze di personale e oltre 160 casi di aggressioni e violenze da parte dei detenuti nel solo anno 2023. Tale quadro è stato aggravato da rivolte e tentativi di rivolta, soprattutto nel carcere di Foggia.

Aldo Di Giacomo – Fonte: Stato Quotidiano

 

Focalizzando l’attenzione sulle promesse non mantenute, Di Giacomo ha richiamato la visita del sottosegretario Delmastro lo scorso novembre, durante la quale furono annunciati “grandi interventi” e “misure straordinarie”, inclusa l’assunzione di nuovi agenti. Tuttavia, a distanza di mesi, la situazione non solo non è migliorata, ma si è ulteriormente deteriorata, con Foggia che resta un centro di spaccio di droga e telefoni cellulari all’interno del carcere, come testimoniato dai sequestri regolari effettuati dalle forze dell’ordine.

“In questa occasione, tornando a Foggia, il S.PP. intende riaccendere i riflettori sull’Amministrazione Penitenziaria perché non sottovaluti ancora o finga di non sapere”, ha concluso Di Giacomo, sottolineando la necessità di azioni concrete per affrontare una situazione che rischia di degenerare, come accaduto in passato con violente rivolte e fughe di detenuti.

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.