Regione-Territorio

Appello Eternit, disastro doloso, 18 anni a Schmidheiny


Di:

S.Schmidheiny (Forbes@tuttiidirittiriservati@)

(ANSA) Torino – E’ stato condannato a 18 anni di reclusione per disastro doloso l’imprenditore elvetico Stephan Schmidheiny, imputato a Torino nel processo Eternit. In primo grado era stato condannato a 16 anni.

GIUDICI, 30 MILIONI A COMUNE CASALE MONFERRATO – Ammonta a 30,9 milioni di euro la somma che la Corte d’Appello di Torino ha accordato al Comune di Casale Monferrato con la sentenza del processo Eternit. Nella città della provincia di Alessandria la multinazionale dell’amianto aveva il suo stabilimento italiano più importante, e il numero delle vittime è più elevato che altrove.

Alla Regione Piemonte, che si era costituita parte civile, i giudici hanno invece riconosciuto un risarcimento di 20 milioni di euro.


(Fonte Ansa)

Appello Eternit, disastro doloso, 18 anni a Schmidheiny ultima modifica: 2013-06-03T16:28:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • ceunsolocapitano

    stendiamo un velo pietoso certo i soldi non potranno mai alleviare il dolore di chi ha perso famigliari e i danni per il paese la cifra mi sembra un insulto alla dignita delle persone


  • Dino

    E’ una condanna storica,dove finalmente si condanna chi produce in maniera criminale sulla pelle dei lavoratori,i familiari,il territorio,l’ambiente ed anche le coscienze.la vicenda dell’Anic a Manfredonia è una pagina nera,infatti sono stati tutti assolti i responsabile,in più l’amministrazione comunale si è ritirata da parte civile per una piatto di lenticchie(gli “onorari degli avvocati).
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This