ManfredoniaMusica

Far tornare Rino Gaetano a cantare (VIDEO)


Di:

Rino Gaetano (fonte image: arealocale)

Manfredonia – SULLE ali delle sue parole scomode, lui, sull’atteggiamento di chi stava anticipando i tempi in modo veloce quasi vorace, soffiava come un solfeggio di vita già vissuta; parole le sue che erano come pietre da scaraventare addosso ad ogni stato di denuncia, si era lasciato prendere da tutto ciò ch’era irrazionale,sulle onde della povera gente, emarginati e sfruttati, proprio con quelle sue parole, superato gli inizi molto difficili, per poter iniziare ad incidere dischi, nel momento più di notorietà Rino cantava il malcontento, ironizzava personalità importanti e sicchè per questo motivo era sempre ed esclusivamente mal visto.

Sulle note della sua musica a dir poco al solo ascolto poteva sembrare al detto di certi critici a volte banale, ma non lo era affatto, anzi tutto il contrario più delle volte in quelle poche note creava vere melodie davvero originali. Sulle ali di far tornare a cantare Rino, colui il quale venne più di una volta a Manfredonia, ma i manfredoniani non lo sanno, e non si sono mai chiesti perché la sua canzone “Agapito Malteni il Ferroviere”, come lo chiamavo io, che di ferrovia ci bazzicavo quasi ogni giorno.

Già Agapito una sonorità di Rino molto suggestiva e particolare, lui Agapito giovane macchinista di origine calabrese, abitava a Manfredonia zona Stazione Campagna, luogo all’epoca non molto frequentato, parliamo del ’74. La sua tratta che svolgeva come lavoro con il suo locomotore era per il più delle volte quello per Roma. Così Gaetano ha lasciato un segno nel nostro paese e che quindi va ricordato per il grande autore che è stato che lo è tuttora oggi, scoperto da migliaia di giovani e di ogni generazione.

Torna a cantare per Manfredonia, lui che è stato tra gli scomodi degli scomodi, lui che un giorno lo hanno lasciato morire in un tacere omertoso che non si è mai potuto capire,che non si è mai voluto accertare,per quale causa o ragione ancora non so.


VIDEO




(A cura di Claudio Castriotta, poeta e cantautore)

Far tornare Rino Gaetano a cantare (VIDEO) ultima modifica: 2013-06-03T19:56:36+00:00 da Claudio Castriotta



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Milli

    Articolo suggestivo e particolare di Castriotta con un filo di malinconia ricordando il grande Rino Gaetano.


  • Non scrivo più su questo sito con 50 nick diversi

    E sempre la paranoia di questo brano!!
    E cambia musica ogni tanto!
    Che barba che noia!
    Rino è stato un cantante geniale, semplicemente geniale, tanto che qualcuno sospetta che sia stato fatto fuori da poteri occulti.
    Che pena soffermarsi su questo brano e non sui veri capolavori..la spiaggia di capocotto, la p 38 (informatevi che cosa vuol significa, pensioni false, gente che si ammazza sotto un treno, L’aida
    a me piace il Sud..a me non importa un fico secco se sia venuto a Manfredonia a me duole che di Rino nessuno anzi pochissimi abbiano colto il reale messaggio dei sua grandissima e impareggiabile genialità e veggenza!
    Aveva previsto anche la sua morte con relativi dettagli, poiché io sono un veggente e sono stato censurato qui
    me ne vado e vi saluto!!!


  • Non scrivo più su questo sito con 50 nick diversi


  • controsenso


  • Bruno

    Veggente non provi vergogna a parlare male di un autore che scrive un testo senza neanche un minimo di rispetto sei hai il coraggio metti il tuo nome non meriti niente.


  • Milli

    Castriotta non te la prendere chi agisce così come la persona in questione sono quelli (MODERAZIONE,NDR) e purtroppo coloro che rovinano il nostro paese.


  • Giuliana

    La colpa è di chi pubblica queste cattiverie contro Castriotta tutta una questione di assurdità ma chi si crede di essere.


  • Lucio

    Claudio non te la prendere sei davvero bravo i detti di certe persone non posso nemmeno scalfirti sono persone che vivono nascosti dietro i siti———–Ciao


  • Mario Russo

    Che passa di ipocriti ma chi cacchio vi conosce ma chi cacchio conosce il poeta.

    Il mio non era un attacco al Castriotta ma al fatto che si insiste per l’ennesima volta su Agapito Molteni e non su altri brani di spessore ben più alto. E voi pavidi paladini del bravo poeta che certamente non ha bisogno di azzeccagarbugli come voi perché vi sapete sempre nascondere dietro il più becero anonimato e scrivete sempre con il pregiudizio della vostra — che avete in testa!
    Redazione sarebbe cosa buona far registrare gli utenti dopo la registrazioni di documenti di riconoscimento validi..
    per evitare che si travisi l’altrui pensiero e si lanciano offese gratuite.
    Grazie


  • Redazione

    La ringraziamo per l’intervento che accogliamo, a presto; Red.Stato


  • Claudio

    Sono l’autore del testo , sig.Mario non te la prendere tanto ci metto la faccia io non intendo solo Agapito ma tutte le canzoni di Rino Gaetano non volevo come diceva Rino escluso il cane, volevo solo parlare del nostro paese attraverso il poeta cantante Rino , tutto qua niente di particolare.


  • Mario Russo

    Scusami la mia reazione è scaturita dal fatto che ho una specie di devozione intima per Rino, ma non ce l’ho assolutamente con te che oltretutto confezioni dei stupendi articoli e delle bellissime poesie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This