Foggia

Parco Incoronata, Wwf: sì gestione, no riperimetrazione


Di:

Carlo Fierro, presidente WWF Foggia (fonte image: foggiaefoggia)

Foggia – A distanza di sette anni dall’istituzione del Parco Regionale Bosco Incoronata, invece di dare finalmente avvio ad una corretta gestione dell’area protetta, si continua a perdere tempo con proposte di riperimetrazione prive di fondamento scientifico. È quanto ha affermato il WWF Puglia nel corso dell’audizione presso la Commissione Consiliare Ambiente della Regione Puglia sulla proposta di legge a firma dei consiglieri Lonigro e Losappio (SEL) che, a fronte di un formale ampliamento dell’estensione dell’area protetta su terreni agricoli di scarso valore conservazionistico, mira ad escludere dal parco una vasta parte del torrente Cervaro di elevato valore ambientale.

L’aspetto più inquietante è che questa proposta di legge ricalca acriticamente la stessa proposta fatta tre anni fa dalla ditta Conglobix s.n.c., la cui attività d’estrazione d’inerti si trova a pochi passi dal torrente Cervaro e all’interno dell’area protetta, per uscire dal parco, senza che vi sia stato il coinvolgimento di nessuno degli attori che all’epoca della nascita del Parco contribuirono alla definizione del suo perimetro.

Eppure gli stessi Losappio e Lonigro, all’epoca dell’istituzione dell’area protetta, apparivano come i più convinti sostenitori del parco. Addirittura Lonigro fu protagonista di un’interrogazione consiliare all’allora assessore Losappio nella quale criticava aspramente la scelta degli uffici regionali di prorogare al 2027 la concessione per la coltivazione della cava, in quanto, a suo dire, incompatibile con la tutela degli ecosistemi.

Oggi queste stesse persone, a distanza di anni e per ragioni che appaiono oscure, criticano aspramente le scelte condivise dal vasto tavolo di partenariato che Comune di Foggia e Regione Puglia intesero ascoltare prima di varare l’attuale perimetrazione.

Al contrario il WWF rivendica con orgoglio il loro ruolo determinante nell’estensione della ridotta iniziale ipotesi di perimetro, sostanzialmente limitata al bosco, al fine di includere anche il torrente Cervaro da cui il bosco trae la sua linfa vitale. È lampante, infatti, che l’assetto della vegetazione dipenda dagli apporti idrici provenienti dal torrente. Per questo motivo, e per conseguire uno snellimento del sistema di gestione della vincolistica presente nella zona, si propose di far sostanzialmente coincidere la perimetrazione del Parco con quella del SIC (Sito d’Importanza Comunitaria). Inoltre, per proposta delle associazioni, si decise di includere nel parco anche la Masseria Giardino, nella speranza che quest’importante monumento di proprietà comunale, oggi abbandonato al degrado e parzialmente crollato, potesse diventare elemento di attrazione storica e culturale dell’area protetta.

Purtroppo sette anni non sono bastati al comune di Foggia, Ente gestore del Parco che oggi avalla la proposta di riperimetrazione, neppure per varare gli strumenti di pianificazione previsti dalla Legge, né tantomeno per restaurare Masseria Giardino. Ma invece di preoccuparsi e denunciare questa oggettiva e colpevole inattività, i consiglieri Lonigro e Losappio hanno pensato bene di riavvolgere il nastro della storia per far ripartire tutto da zero. Non sarà facile, però, far digerire agli agricoltori della zona l’estensione del perimetro sui terreni di loro proprietà, come prezzo da pagare per escludere la cava dal parco.

Il WWF fa appello al Governatore della Regione Puglia Nichi Vendola, affinché sconfessi l’improvvida iniziativa dei due consiglieri in virtù della sua carica di Presidente di Sinistra, Ecologia e Libertà, partito di appartenenza di Lonigro e Losappio. Diversamente non si potrà far altro che constatare come, nel caso di SEL, l’ecologia sia rimasta solo nel nome.


Redazione Stato

Parco Incoronata, Wwf: sì gestione, no riperimetrazione ultima modifica: 2013-06-03T22:17:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This