Edizione n° 5377

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Alessandro un mostro senza cuore, lei da gennaio sapeva del tradimento”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
3 Giugno 2023
Stato prima //

MILANO – Lo scorso gennaio erano già in piena crisi Alessandro Impagnatiello e Giulia Tramontano, la fidanzata, al settimo mese di gravidanza, che ha ucciso una settimana fa nel Milanese.

Il barman, ora in carcere per l’omicidio, aveva detto alla compagna “di avere un’altra relazione sentimentale con un’altra ragazza e che, per via di questa situazione” Giulia “stava pensando di abortire in quanto era incinta”.

Lo ha messo a verbale Chiara Tramontano, la sorella della giovane donna accoltellata aggiungendo che comunque le “problematiche sentimentali” tra i due sono sorte fin da quando hanno” iniziato la convivenza (…) nel febbraio 2021″

 

Fonte: webnapoli

 

Con una lettera immaginaria scritta alla mamma Giulia da Thiago, Chiara Tramontano, la sorella della ventinovenne uccisa incinta di sette mesi dal fidanzato Alessandro Impagnatiello, è tornata in una storia su Instagram a parlare dell’omicidio e delle accuse nei confronti del barman, che includono la interruzione non consentita di gravidanza. “Io non ero una gravidanza mammina, ero una persona. Avevo braccia, gambe, testa e cuore”. “Lui mi ha ammazzato. Ci ha ammazzati entrambi!”. “Quello un mostro è, senza cuore. Ci ha ammazzati, mammina Giulia, senza pietà”.

 

Giulia Tramontano, quando lo scorso gennaio seppe del tradimento, disse alla sorella Chiara “che non avrebbe perdonato Alessandro ma sarebbe tornata a Senago” nella casa in cui viveva con il compagno e dove lui una settimana fa l’ha accoltellata, “in attesa di trovare un’altra soluzione abitativa oppure tornare a casa dai genitori”.

 

frame arresto

Lo ha messo a verbale il 29 maggio la stessa Chiara, aggiungendo che a febbraio Giulia “confidava ai nostri genitori la sua gravidanza nonché le problematiche sentimentali con Alessandro” e che loro padre le aveva assicurato “che, se ci fosse stato bisogno, le avrebbe dato tutto l’aiuto possibile”.

 

Lo riporta l’agenzia Ansa.

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.