Manfredonia

Marmo: “1 operatore per 2 entrate, nuovo disguido al San Camillo”


Di:

Vincenzo Marmo, addetto portineria, responsabile Rsa UGL (st@)

Manfredonia – “PRIMO appello non sufficiente:ancora un operatore per due entrate, nell’ingresso del San Camillo”. E’ quanto denuncia a Stato Vincenzo Marmo, Rsa UGL e addetto alla portineria del nosocomio, dopo quanto disposto per il primo turno (8/14) dal 4 al 13 agosto- “Un addetto alla vigilanza”, impiegato nell’ospedale, dovrebbe “permanere” in una sola entrata (quella del nuovo ingresso per il Pronto soccorso) lasciando così “incustodita” l’altra presente nell’ospedale (vecchio accesso con affaccio sulla lunga scalinata).

In tempi di spending review, e di tagli per la sanità, la realtà del San Camillo si accoda dunque in peius. “Qui si parla di disorganizzazione”, ripete Marmo. Mentre le piante organiche da poco approvate dovrebbero essere riviste, l’ospedale di Manfredonia è prossimo alla dismissione dei reparti di ginecologia ed ostetricia , con l’Utic a rischio e con i ricoveri vietati in pediatria per la mancanza del personale. Ora i problemi derivano anche per gli addetti alla portineria e “per il reparto di Psichiatria”, continua il responsabile dell’Ugl.

Vincenzo Marmo, come già riferito, fa parte di quei 70 LPU (Lavoratori Pubblica Utilità) di Manfredonia “in attesa da 13 anni di essere stabilizzati all’interno dell’Asl/Fg”, dopo quanto già avvenuto nel 2008 per una ventina di colleghi, in seguito a disposizioni regionali. Nel mezzo della vicenda il servizio di ausiliariato e portierato affidato alla costituita Sanitaservice, soc.unipersonale dell’Asl, con relativo inquadramento in peius per gli stessi lavoratori. “Siamo in un limbo lavorativo. Guardi i miei abiti: sono al lavoro ma non ho una divisa: questo perchè non sono nè un dipendente Asl, nè di Sanitaservice”.

“Quello che denuncio è una disorganizzazione del servizio del portierato. – ripete Marmo – Non è certo la vigilanza armata a doverci sostituire (come avvenuto nella mattina del 6 luglio, ndR). Del resto lo dice anche l’Asl nell’affidamento del servizio (dal 2005: Casalino, dal marzo 2011, Metropol): la vigilanza oltre a controllare l’accesso degli utenti dovrebbe fare i giri di controllo nell’ospedale, oltre ad accompagnare l’uscita dei parenti nelle ore prestabilite”.

I disservizi: “nonostante la nuova portineria antistante il Pronto soccorso non ci sono i bagni o un lavabo per la pulizia, non abbiamo la nostra privacy. Chiediamo all’Amministrazione dell’ospedale una maggiore tutela e rispetto per il nostro lavoro”. Inoltre: “nell’area pronto soccorso sono stati installati i dissuasori a destra e sinistra della portineria ma nessuno dei due ha mai funzionato. Bastava mettere una sbarra dalla porta del pronto soccorso per far funzionare il tutto; invece ci tocca togliere le transenne per far circolare le auto dei dipendenti (si ricorda che tranne i dipendenti e gli addetti nessuno dovrebbe sostare all’interno dell’ospedale; i parenti degli utenti possono solo accompagnare all’interno i vari assistiti ma senza sostare, ndR) o far passare le autombulanze per i trasferimenti, compreso il 118″.

“C’è bisogno del personale per un servizio adeguato, quello che c’è non basta per coprire un solo turno lavorativo”.

Redazione, defilippo@statoquotidiano.it

SEGUE PRIMO VIDEO 7.07.2012


Photogallery

Marmo: “1 operatore per 2 entrate, nuovo disguido al San Camillo” ultima modifica: 2012-08-03T19:50:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • dacumba

    MA SEMB TU SIIIIIII.STAT NU POC CIT.TRADUZIONE:MA SEMPRE TU SEI STAI UN PO ZITTO.


  • Sonia

    xdacumba:ma come mai a manfredonia chi ha il coraggio di denunciare i disservizi poi deve essere criticato? il Sig. Marmo fa bene ed ha le p…..le sotto se pur essendo dipendente denuncia tali disservizi. Se in passato i vecchi sindacalisti avessero fatto come lui invece di andare a braccetto con la Direzione non difendendo invece i diritti dei dipendenti, oggi sicuramente non saremmo arrivati a questo schifo. Solo chi sta fuori dall’ambiente del San Camillo non può capire quante schifezze sono successe in passato e che continuano a succedere nella nostra Asl ed è per questo che siamo arrivati a tanto. per cui che bene vengano 100 di sindacalisti come Marmo!


  • peppe

    Fai bene a denunciare queste cose mentre ci sono vigliacchi che hanno paura delle ritorsioni. licenziate il dirigente al ramo.

  • rispondo a dacumba,se hai il barbaro coraggio,fatti evidenziare,e se vuoi posso anche…..visto che nella tua intelligenza non fai altro che nasconderti dietro ha un dito.da [vigliacco] Un GRAZIE a SONIA per la collaborazione.ho lavorato 15 anni a CERIGNOLA e vi posso dire che tutta questa ignoranza che abbiamo a MANFREDONIA non lo mai incontrata,UN GRAZIE anche a peppe avere 1000 tesserati e come avere 1000 lavoratori omertosi,che anno la gonna come gli scozzesi,ma a me bastano,10 come voi per tutelare diritti e doveri,come dice peppe bisogna riordinare non i lavoratori ma chi sta a capo della gestione. sono sempre del parere che Manfredonia OGGI e gestita da una falsa politica,e noi continuiamo a seguirla.senza un riscontro anzi [DI PEGGIO IN PEGGIO] Basta aprire le finestre al mattino,cosa troviamo inquinamento cartaceo su tutte le strade cittadine,il verde si lascia a desiderare,l’importante e stare puliti e organizzati davanti alle loro abitazioni o i loro quartieri di appartenenza.tra non molto ci saranno le primarie,guardiamoci allo specchio prima di uscire di casa,[LO SPECCHIO SONO I NOSTRI FIGLI]che un domani non avranno un futuro sincero.tuto questo fa parte di OMERTA.


  • vingenzo d'ambra

    io condivido le idee di sonia .. rispondo a bagdad ma che cavolo dici 15 anni di lavoro a cerignola ..nn avete mai fatto un C….vi siete trovati ad occupare dei posti di lavoro che neppure voi sapete come avete fatto e vi permettete anche di indignarvi ..e finito veramente il mondo ..secondo me’ il vostro rancora proviene dal fatto che forse dopo tanti anni di servizio (CHIAMIAMOLO SERVIZIO)NN SIETE ANCORA PASSATI AL’ A.S.L. . fate i bravi e pensate a lavorare che oggi nn cene’ per tutti ..rendetevi conto che siete fortunati ad averlo un posto di lavoro…ps se volete vi do” anche il mio cell cosi’ possiamo fare noi un confronto senza nasconderci e poi vediamo..chi e il vigliacco tra noi….grazie e buon lavoro ..


  • dacumba

    voglio rispondere a sonia perche non organizzate uno sciopero per queste cose e vedete quanta gente partecipa..


  • antonio

    Inserite i giovani che sono in mobilita’ a lavorare..visto che ci sono posti vuoti.


  • Ma......

    per antonio….perche’ non inseriscono persone che non sono in mobilita’? quelli che prendono (raccomandati nelle aziende )la mobilita’ sicuramente hanno lavorato prima ……

  • Senti Amico Vincenzo dambra che neanche le tue pronunce riesci a scrivere,io sono di Cerignola e ti posso dire pane al pane vino al vino,Quando tu magari non eri ancora nella lista dei prediletti,cosa ne sai tu degli ex LPU che anno fatto il MAZZO per pulire e mettere in ordine tutto quello che era fatiscende,SIA AL TOMMASO RUSSO CHE AL TATARELLA alcuni colleghi Hanno anche servito nel privato E E QUALCUNO LO SA COME QUEL DIPENDENTE PUBLICO INDAGATO DAGLI UFF.PAVONCELLI.pur di mantenere la propria dignita lavorativa quando nel 1998 furono chiamati dei lavoratori dal’ufficio di collocamento di Cerignola che non ricordo piu i nomi SI RIFIUTAVANO di fare gli ausiliari perche per loro era un lavoro umiliante,avevano ben altro in mente pur di portare soldi a casa. A DACUMBA RISPONDO CHE INTERESSE PROVI TU A STARE IN PRIMA FILA.[che sei privilegiato.e da chi] A Vincenzo dambra se vuole gli do lindirizzo di via pantanella dove vivono e riposano in pace i miei cari genitori.e del tuo cell.non so che c….fare.non accetto minacce e diffamazioni da gente ignorante come te.FORSE SEI ANCHE TU SANITASERVICE,ACCETTO SOLTANTO INCONTRI DA PERSONE VALIDE, E CONSAPEVOLI.

  • PER ANTONIO E GIUSTO QUELLO CHE DICHIARI.MA SECONDO TE QUEI PADRI DI FAM. CHE SI TROVANO IN QUESTE CONDIZIONI CHE DEVONO FARE [IMPICCARSI],CHE COLPA HANNO SE PURTROPPO SI TROVANO IN QUESTA SITUAZIONE,DI CERTO NON E COLPA LORO,E POI MAGARI CI FOSSE ANCORA QUELLA FAMOSA LEGGE CHE I FIGLI POTEVANO PRENDERE IL POSTO DEL GENITORE,PER CAUSA DI ANZIANITA O PER PROBLEMI FISICI.NOI SIAMO DIVENTATI A………NI MAGARI CI FOSSE QUALCUNO CHE CI……..PARLATENE VOI CON I POLITICI.VISTO CHE PARLATE A VANVERA.

  • VINCENZO DAMBRA DA QUANTI ANNI SEI IN OSPEDALE HA LAVORARE SE REALMENTE LAVORI.PERCHE A ME3 RISULTA DA FONTI CERTE CHE DA QUANDO E ANDATO VIA IL PERSONALE EX S.G.M O S.FRANCESCO,IL TATARELLA POTREBBE CHIUDERE.QUINDI NON SIAMO NOI A PREOCCUPARCI,MA VOI CHE SIETE ENTRATI POLITICAMENTE,UN FORTE ABBRACCIO ALL’ASSESSORE,….AUGURI E IN BOCCA AL LUPO……


  • IMPAVIDO

    PER BAGDAD O MARMO CHE E LA STESSA PERSONA PROPRIO TU PARLI A CERIGNOLA SEI STATO ESTROMESSO DA CORDINATORE HAI RIEMPITO ,,,……LA UIL TI SEI ACCANITO CONTRO I LAVORATORI ……DELLA S.G.M. PER IL LICENZIAMENTO DI UN RSA CGIL E ……………… E MO CI VIENI HA FARE LA MORALE .MA ,,,,,,,,. U SE ,,,,,,,,,,,,,,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This