FoggiaManfredonia
"Ci chiediamo dove era Landella quando i lavoratori del Don Uva protestavano per il mantenimento del posto di lavoro"

Di Fonso: “Landella Dorme, si sveglia e vuol parlare del Don Uva”

"Il tentativo di audizione sollecitato da qualche suo consigliere non ha prodotto che una magra figura"


Di:

Foggia. ”LANDELLA si è svegliato e questa mattina voleva parlare del Don Uva. Ha convocato in fretta e furia un’audizione con parlamentari, consiglieri regionali e sindacalisti del Don Uva per fare il punto della situazione riguardante la struttura di via Lucera. Premesso che non ha dato il tempo materiale agli stessi consiglieri regionale ed ai Parlamentari della provincia per organizzarsi e partecipare all’Audizione del Sindaco Dormiente, è emerso dall’incontro che lo stesso Landella sulla Problematica” non sarebbe stato sufficiente preparato “e che il tentativo di audizione sollecitato da qualche suo consigliere non ha prodotto che una magra figura da parte del primo cittadino che non era a conoscenza che il commissario straordinario ha proceduto alla manifestazione di interesse e soprattutto ad indicare entro il 14 novembre quali società potranno in qualche modo fare l’offerta per acquistare la struttura”.

“Landella in grave difficoltà” avrebbe criticato “il Sindacalista dell’Usppi Massimiliano Di Fonso che ha chiaramente evidenziato come l’iniziativa fosse tardiva ed inutile, poiché lo stato dell’arte del nosocomio di Via Lucera è ormai ad un passo dalla vendita”. “Negli interventi sindacalisti Di Fonso e Nicastro che lo accusavano di non essere stato presente a Bari in consiglio regionale quando un mese fa si parlò del Don Uva per una eventuale acquisizione da parte della Regione”. “Lo stesso proponeva di intervenire sul commissario straordinario con un documento congiunto con le O.O. S.S. che ovviamente non è stato firmato”.

“Ci chiediamo dove era Landella quando i lavoratori del Don Uva protestavano per il mantenimento del posto di lavoro, dove era Landella quando si chiedeva aiuto affinché le unità operative della struttura fossero salvate e la qualità assistenziale a favore dei pazienti non venisse discriminata. Il primo cittadino pensa che la struttura di via Lucera sia un optional e che la si poteva trattare in un qualsiasi momento storico, senza sapere e conoscere quanto accadeva. Landella pensava di avviare un’audizione per un consiglio monotematico inutile, assurdo ma soprattutto ritardatario, considerando quanto avevano già fatto i sindaci di Bisceglie insieme ai parlamentari e consiglieri regionali”.

E’ quanto riporta in una nota stampa Massimiliano Di Fonso, Segretario Confederale USPPI.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Di Fonso: “Landella Dorme, si sveglia e vuol parlare del Don Uva” ultima modifica: 2015-11-03T18:41:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This