FoggiaLavoroManfredonia
"Padri di famiglia che avrebbero continuato a lavorare"

“Decreto Dignità: persi nella Sanitaservice di Foggia 100 operatori sanitari”

"Non nascondiamo il nostro malessere per questa ulteriore vertenza che se non vedrà modifiche alla norma irrigidirà ancor di più le aziende ed i lavoratori costretti ancora una volta a subire ripercussioni"


Di:

”Lasceranno il posto di lavoro i circa 100 operatori sanitari in servizio presso la sanità service Asl Fg per conto dell’Agenzia interinale il prossimo 15 dicembre.

Infatti il decreto dignità non prevede proroghe di lunga durata se non in virtù di giustificazioni motivate, e che quindi non da scampo ai quasi cento operatori sanitari fra Infermieri, autisti soccorritori ed Ausiliari socio sanitari.

Ci aggiungiamo a piangere i morti afferma Max Di Fonso segretario provinciale del sindacato Usppi, sindacato maggiormente rappresentativo nel mondo della sanità pubblica e privata,la norma non lascia scampo ed i rinnovi per altri periodi non possono essere giustificati se non a lunga durata.

Cento padri di famiglia che avrebbero continuato a lavorare e che oggi vedono infranto un sogno quello del lavoro, in attesa di concorsi nella pubblica amministrazione e che nel frattempo avrebbero maturato diritto e professionalità.

Siamo fortemente preoccupati afferma Max Di Fonso da un indagine fatta dalla segreteria provinciale Usppi, almeno altri 500 posti di lavoro di operatori sanitari nella provincia di Foggia delle aziende sanitarie private sono a rischio licenziamento per via della norma che non lascia scampo alle imprese.

Indiscutibilmente non si può trovare una scorciatoia alla norma ma certamente bisogna farsi carco del problema se no si rischia di soffocare il sistema sanitario che in parte resiste grazie ai contratti a tempo determinato.

Stiamo per chiedere alla Regione Puglia ed al Prefettura di Foggia un tavolo tecnico permanente per cercare di trovare soluzioni al problema, certamente non staremo fermi a vedere con i nostri occhi uno stillicidio sanitario che quasi certamente si ripercuoterà sulla efficienza dei servizi ai cittadini.

Non nascondiamo il nostro malessere per questa ulteriore vertenza che se non vedrà modifiche alla norma irrigidirà ancor di più le aziende ed i lavoratori costretti ancora una volta a subire ripercussioni”.

FIRMATO  

Massimiliano  Di Fonso

Segretario provinciale Usppi

“Decreto Dignità: persi nella Sanitaservice di Foggia 100 operatori sanitari” ultima modifica: 2018-11-03T14:22:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Alfredo

    Sarebbe giusto stabilizzare chi è entrato con contratto a tempo determinato da un concorso pubblico, e non chi è entrato POLITICAMENTE dalla cucina.


  • TUTTI DEL PD

    TUTTI A CASA ?


  • Il decreto del fallito

    A cui vanno aggiunti i quasi 200 lavoratori del call center Comdata di Lecce che hanno ricevuto la comunicazione del mancato rinnovo del contratto in scadenza al 31 ottobre.

    Primi effetti del decreto dignità: eravamo scesi sotto il 10% e oggi invece la disoccupazione torna a salire.

    Grande gelo al Mise per gli effetti del decreto dignità

    Bravo Di Maio, capolavoro!
    Adesso brinda buffoncello ignorante !
    https://www.ilfoglio.it/economia/2018/10/26/news/grande-gelo-al-mise-per-gli-effetti-del-decreto-dignita-221119/


  • Giovanni

    Ma ci rendiamo conto????’ In attesa di concorsi nella pubblica amministrazione e che nel frattempo avrebbero maturato diritto e professionalità……. Che tradotto vuol dire che purtroppo devono uscire per dare spazio a chi onestamente e senza raccomandazioni aspetta un concorso regolare nei termini di legge che assegni a chi per merito e non per amicizie o conoscenze politiche entra a pieno diritto nel mondo del lavoro. mentre se ci fosse stato un colpo di mano avrebbero fregato alla grande chi aveve diritto a pieno titoo. Comunque fra un po nella sanitaservice ne vedremo di belle……. sapete quanti braccialetti luccicanti si stanno preparando… Io già sto ridendo.


  • Lucia

    La prefettura di Foggia che doveva garantire la legalità sarà la prima a dover rispondere a tanti perchè sugli operati del passato della sanitaservice e su quelli ancora in atto……. A buon intenditore poche parole.


  • . Lucio

    TUTTI CON LA TERZA MEDIA


  • Crozza Presidente della Repubblica italiana


  • Antonio Trotta

    Voi perdete tempo a rispondere a questo di Fonzo?
    La Sanità Service che opera nell’illegalità. Una società che ha stabilizzato personale sanitario e dirigenti senza aver vinto un concorso!
    AH AH AH AH


  • Keoma

    Scusate ma a Manfredonia abbiamo un ospedale pieno di inservienti utili ed inutili entrati senza concorso e senza titolo. E per rispondere a qualcuno, non ci vuole una laurea per fare pulizie, basta anche aver frequentato l’asilo.


  • Alfredo

    …Si ma l’ ASI (NO) LO , del politico di turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This