Edizione n° 5375

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PROSPETTIVA 3 dicembre, Giornata Internazionale sui diritti delle persone con disabilità

Per il Capo dello Stato occorre un cambio di prospettiva. Il ministro Valditara: l’inclusione inizia dalla scuola

AUTORE:
Daniela Iannuzzi
PUBBLICATO IL:
3 Dicembre 2023
5 Reali Siti // Cerignola //

Statoquotidiano.it, 03 dicembre 2023. Cinque Reali Siti –  17 anni fa veniva approvata la “Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità”, tuttavia, “Ancora numerosi sono gli ostacoli all’esercizio di diritti fondamentali in ambito sociale, politico, lavorativo ed economico”, come ha detto il capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, che cade oggi, 3 dicembre, e che è stata istituita nel 1992 dall’ONU con l’obiettivo di sensibilizzare sui diritti e bisogni delle persone con difficoltà.

La Convenzione ONU sul tema, stipulata nel 2006, definiva la disabilità come interazione tra minorazioni e barriere ambientali.
Oggi la prospettiva di è fatta più ampia: è si punta molto sulle possibilità di supporto offerte dal territorio. Che però sono ancora insufficienti.

Così, Papa Francesco quest’anno sulla questione: “ A dicembre preghiamo per la piena inclusione delle persone con disabilità” sono state le sue parole presentando l’intenzione di preghiera da lui scelta per il mese di dicembre e rivolta alla Chiesa in tutto il mondo “Che le persone con disabilità siano al centro dell’attenzione sociale”.

I dati ISTAT, a tal proposito, parlano chiaro: in Italia le persone con disabilità sono 3,1 milioni, il 5,2% della popolazione.

Nei Cinque Reali Siti, in particolare, il numero dei disabili si aggira intorno ad una simile percentuale. A fronte di una tale presenza, risulterebbero ancora limitate le occasioni di incontro e valorizzazione, nel tessuto sociale, delle situazioni di disabilità. Come a dire che l’impegno c’è, le associazioni di volontariato sono presenti e fanno sentire il loro operato, ma rimane ancora tanto da fare.

Altri dati vale la pena leggere: a livello nazionale, nell’anno  scolastico 2021-2022 gli studenti con disabilità sono stati 316mila, in crescita del 5%. Aumentano anche gli insegnanti di sostegno specializzati. La scuola, tuttavia,  sembra ancora non del tutto attrezzata  per accogliere tutti, e non sono ancora del tutto acquisite buone pratiche e risorse adeguate, stando a quanto riporta il sito “Docenti di Sostegno –  il portale degli insegnanti di sostegno”.

Obiettivo stringente rimane dunque ancora un richiamo per tutte le componenti sociali: quello di permettere a ciascuno di raggiungere la propria autonomia nonostante le difficoltà.

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.