Cronaca

Bari, carabinieri in azione: due ladri ed un rapinatore arrestati


Di:

carabinieri Ba (immagine d'archivio)

carabinieri Ba (immagine d'archivio)

Bari – SONO stati due i ladri e uno il rapinatore arrestati sabato pomeriggio nel capoluogo barese. I primi due per aver rubato l’incasso di una salumeria, l’altro, invece, per aver rapinato un minore nel sottovia ferroviario che collega le Ferrovie dello Stato a quelle del Sud Est, tra Piazza Moro e l’Estramurale Capruzzi. Si tratta del 21enne Giuseppe Cassano e del 29enne Gabriele Di Bari, entrambi baresi, ma residenti ad Adelfia e già noti alle Forze dell’Ordine, che dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. Il terzo, invece, è il 23enne Piero Genchi, dell’ex frazione di Carbonara, pregiudicato anch’egli, accusato di rapina. Tutto ha avuto inizio poco dopo le 14.00, quando una “gazzella” del Nucleo Radiomobile, durante un servizio antirapina, passando per via Dalmazia, è stata fermata da un uomo, a bordo di un ciclomotore, il quale stava inseguendo due ladri, resisi responsabile di un furto all’interno della sua salumeria. Ai militari è bastato scendere dal mezzo e fare una breve corsa a piedi per bloccare i malviventi in fuga. Nelle scarpe del 21enne, è stato trovato l’intero bottino, pari a circa novecento euro. Gli accertamenti eseguiti hanno permesso ai carabinieri di appurare che poco prima, mentre il salumiere si accingeva a chiudere il negozio, veniva avvicinato dai due, i quali lo convincevano a riaprirlo per preparargli dei panini. Durante l’attesa, uno dei due, approfittando della distrazione del negoziante, impegnato nella preparazione dei panini, rovistava rapidamente le tasche del giubbotto di quest’ultimo, lasciato temporaneamente sul banco, all’interno delle quali trovava il denaro. Messo a segno il “colpaccio”, i due si affrettavano a pagare il conto e per poi allontanarsi velocemente. Tale comportamento ha insospettito il salumiere, il quale, preso immediatamente il giubbotto, constatava l’ammanco. L’uomo, però, non si perdeva d’animo e, dopo aver inforcato il suo ciclomotore, inseguiva i ladri, sino ad incrociare la pattuglia dell’Arma, che ha fatto il resto. Più tardi, invece, una telefonata giunta sul 112, ha fatto convergere un’altra pattuglia del Nucleo Radiomobile nei pressi del sottopasso ferroviario dell’’estramurale Capruzzi, ove un minore era stato vittima dio una rapina. La descrizione particolarmente dettagliata dell’autore, fornita dalla centrale operativa del Comando Provinciale di Bari, ha permesso all’equipaggio dell’autoradio d’intercettare, nel vicino largo Ciaia, un individuo le cui caratteristiche fisico-somatiche e il suo abbigliamento corrispondevano pienamente con quelle dell’autore della rapina. Per tale monito, gli operanti hanno proceduto alla perquisizione sulla sua persona, a seguito della quale sono stati rinvenuti circa 200 euro, corrispondenti, per quantità e per composizione, al bottino sottratto alla giovane vittima. Condotto in caserma ed effettuati i dovuti approfondimenti, essendo emerse chiare responsabilità in ordine ai fatti contestati, il 23enne è stato dichiarato in arresto e rinchiuso in carcere. La refurtiva, invece, è stata restituita all’incredula vittima, che ha ringraziato i carabinieri per la tempestività nelle indagini.

Bari, carabinieri in azione: due ladri ed un rapinatore arrestati ultima modifica: 2010-01-04T10:57:55+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This