Cronaca

Botti, la sfida di Emiliano: “Con me sindaco, la camorra non sparerà a Capodanno”


Di:

Il sindaco di Bari (giornale di puglia)

Bari – Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, promuoverà, chiedendo l’aiuto di tutti i parlamentari pugliesi, un disegno di legge nazionale “che vieti lo sparo privato di fuochi d’artificio e che limiti la possibilità di esploderli in apposite zone”. Lo ha annunciato oggi, incontrando i giornalisti per fare un bilancio dei risultati conseguiti dopo l’ordinanza emanata con la quale ha vietato l’esplosione di fuochi pirici la notte di capodanno, pena una sanzione pecuniaria.

“La notte di Capodanno sono state sparate categorie di fuochi di artificio non autorizzate, quelle che sarebbero state comunque illegali. Mentre dai balconi della città lo sparo privato è stato infinitesimale rispetto al passato”, la constatazione del primo cittadino levantino che, dunque, non è del tutto insoddisfatto dei risultati conseguiti dall’ordinanza emanata. A questo punto, l’urgenza del divieto e la sfda lancita contro la malavita campana: “E’ evidente che questa specie di patto non scritto tra Stato e camorra è finito: la camorra non potrà sparare nemmeno a capodanno, almeno fino a quando sarò il sindaco di questa città”.

“A differenza del sindaco di Firenze Renzi – ha spiegato Emiliano – non credo che le ordinanze non servano a nulla”. Anzi, “l’ordinanza è servita a non avere nessuna notizia di feriti”. Un fatto inedito e non soltanto a Bari. Nel frattempo, però, anche per non depotenziare il carattere della festa, Emiliano ha provato a lanciare qualche proposta. “Ho in mente uno spettacolo pirotecnico organizzato dal Comune, così come accade nelle più grandi città europee”. A giorni, anche l’identificazione dei trasgressori e la comminazione delle sanzioni.

Redazione Stato
riproduzione riservata

Botti, la sfida di Emiliano: “Con me sindaco, la camorra non sparerà a Capodanno” ultima modifica: 2012-01-04T18:34:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This