Attualità
L’offerta maggiore di corsi sul trading è però quella disponibile in rete

Trading online: ci sono ancora prospettive per i nuovi trader?

L’importante sta nel comprendere che per fare trading online è fondamentale apprenderne i meccanismi e le prospettive


Di:

Il mondo del trading online è molto cambiato negli ultimi tempi, anche a causa delle varie regolamentazioni messe in atto dall’ESMA, l’organismo di controllo a livello europeo. Nonostante questo le possibilità per chi si vuole cimentare in questo tipo di investimenti sono ancora mote. L’importante sta nel comprendere che per fare trading online è fondamentale apprenderne i meccanismi e le prospettive.
Come imparare a fare trading online
Tra i trader di maggior successo sicuramente alcuni hanno titoli di studio che riguardano l’economia e la finanza, ma non è sempre così. Sono infatti parecchi coloro che sono riusciti a guadagnare cifre significative partendo praticamente da zero. Questo grazie ai numerosi corsi di trading oggi reperibili, non solo online. Sono varie infatti le organizzazioni che propongono corsi per il trader meno esperti, che si tengono in vere e proprie aule sul territorio. Alcuni hanno anche un costo significativo, ma ci sono varie scuole che propongono lezioni introduttive completamente gratuite.
Anche online
L’offerta maggiore di corsi sul trading è però quella disponibile in rete. Per altro molti dei futuri trader preferiscono seguire le lezioni direttamente online, come e quando vogliono, anche nelle ore notturne. Per questi appassionati sono presenti tutorial, guide e vere e proprie lezioni in streaming, attraverso cui imparare proprio tutto ciò che riguarda il trading online. Per chi vuole poi approfondire alcune tematiche sono presenti anche corsi in videoconferenza, i cosiddetti webinar, che sfruttano il cloud per mettere in contatto insegnate e allievi. Questo consente non solo di seguire la lezione, ma anche di mettersi in gioco in prima persona, di fare domande al singolo docente, o anche di organizzare test e attività di gruppo.
Come cominciare a fare trading
Dopo almeno un paio di corsi la maggior parte dei nuovi trader vuole subito mettersi all’azione, testando ciò che ha appreso effettuando degli investimenti. Farlo è veramente semplice e immediato, basta infatti attivare un conto sul sito di un broker a piacere, per poi versarsi dei fondi e scegliere tra le speculazioni già disponibili. Alcuni affari si aprono e si chiudono nell’arco di pochi minuti, cosa che consente al trader di verificare subito se ha fatto le proprie scelte in modo corretto. Per altro in molti casi per ogni speculazione l’investimento minimo è decisamente basso, anche meno di 5 euro. Quindi chi è alle prime armi può provare le proprie conoscenze senza doversi esporre in modo eccessivo.
Trovare il broker migliore
Ciò che è importante per il neo trader è anche la scelta del sito cui appoggiarsi per fare trading quotidianamente. Come abbiamo detto aprire un conto è molto semplice, basta scegliere un sito; in linea generale è però bene effettuare questa scelta in modo oculato. Il primo elemento da verificare è che il sito possieda l’autorizzazione ad operare in Europa; oltre a questo è importante controllare il tipo di piattaforma di trading che ci mette a disposizione e il numero di asset disponibili ogni giorno. Inoltre per molti trader un elemento interessante è anche il costo delle singole operazioni.

Trading online: ci sono ancora prospettive per i nuovi trader? ultima modifica: 2019-02-04T12:09:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This