Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Foggia, violenze e abusi al “Don Uva”: si avvicinano i licenziamenti

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Febbraio 2023
Foggia //

FOGGIA, 04/02/2023 – (di Fabrizio Ricciardi telesveva.it) Stanno per scattare i licenziamenti all’Opera “Don Uva” di Foggia, coinvolta in una vicenda di presunte violenze ed abusi, anche di natura sessuale, che sarebbero stati commessi da alcuni dipendenti ai danni dei pazienti psichiatrici ospiti della struttura sanitaria.

 

Il personale raggiunto dalle misure cautelari non è più in servizio (essendo stato sospeso a seguito dell’indagine) e sarebbe già stato sostituito con 20 nuove assunzioni. 30 le persone indagate, il 24 gennaio scorso, nell’ambito dell’inchiesta “New Life”, coordinata dalla Procura del capoluogo dauno. 15 quelle arrestate (di cui 7 finite in carcere e 8 ai domiciliari), mentre altre 15 sono state sottoposte a divieto di avvicinamento alle vittime e dimora nella struttura di via Lucera.

 

Intanto il lavoro della magistratura sta andando avanti. Due giorni fa, il personale coinvolto nell’inchiesta è stato ascoltato dal Gip nel corso degli interrogatori di garanzia. Gli indagati, assistiti dai loro legali, si sono difesi spiegando di non aver avuto nessuna intenzione di fare del male ai pazienti, ma di aver agito così a causa dell’eccessivo stress da lavoro, causato dalla carenza di personale. telesveva.it

1 commenti su "Foggia, violenze e abusi al “Don Uva”: si avvicinano i licenziamenti"

  1. Cose da pazzi,tesi difensive veramente ignobili,ma che razza di avvocati si sono presi ,queste spregevoli persone , farebbero bene a riconoscere le proprie colpe e chiedere il rito abbreviato,spero che i vertici della struttura seguano in galera gli ex dipendenti per omesso controllo,così come spero che i giudici condannino anche gli aguzzini di Stella Maris di Siponto,a Manfredonia .

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.