Edizione n° 5374

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Trinitapoli, Processione Legno Santo: conclude riti della Settimana Santa

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Aprile 2023
BAT // Cronaca //

Trinitapoli (BT), 4 aprile 2023 – La comunità di Trinitapoli ha sempre vissuto l’atmosfera della Settimana Santa, quasi magica dell’attesa; l’aria pasquale si respirava anche per le strade, nei pressi dei forni artigianali ci si inebriava al profumo dei dolci locali preparati sapientemente dalle mamme.In passato,era il periodo dove ci si preoccupava anche di fare le pulizie primaverili, di imbiancare le tipiche case pugliesi, ripassate a calce viva sia all’interno che all’esterno. Ed eccoci alla “tre giorni sacra” della Settimana Santa.

 

 

Oggi, nelle chiese si prepara il “Sepolcro”, si fa a gara per allestire quello più bello con fiori, candele e “piatti di grano germogliato” preparati in casa dai devoti. Il Giovedì santo la Messa in Coena Domini in tutte le parrocchie della Città, per i fedeli successivamente inizia la pia pratica della visita ai Sepolcri, che molti preferiscono fare insieme all’Addolorata, in processione. Infatti, a mezzanotte – ha inizio la processione dell’Addolorata, che parte dalla chiesa madre per passare agli angoli delle quattro parrocchie comunitarie. Il venerdì mattina si svolge la processione dei Misteri, che si conclude con l’incontro tra l’Addolorata e il Cristo Morto.

 

Foto Trinitapoli, Venerdi Santo sera, processione del Legno Santo

 

Alla sera del venerdì si ha la processione della “Pietà” e del “Legno Santo”, pezzetto della vera Croce di Cristo incastonato in una croce-reliquario, a sua volta collocata in un sontuoso tabernacolo (Foto Trinitapoli, Venerdi Santo sera, processione del Legno Santo).

 

A cura di Michele Mininni

 

 

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.