Edizione n° 5344

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ENTRATE Concorso Agenzia delle Entrate 2024 per 50 funzionari informatici: bando, requisiti e scadenza

L'Agenzia delle Entrate cerca 50 funzionari informatici, che verranno assunti a tempo indeterminato

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Aprile 2024
Cronaca // Lavoro //

L’Agenzia delle Entrate cerca 50 funzionari informatici, che verranno assunti a tempo indeterminato. Per presentare le domande c’è tempo fino al 24 aprile 2024. I posti a disposizione saranno così suddivisi: 25 unità data analyst (codice concorso DA25) e 25 unità funzionari ICT addetti alle infrastrutture e alla sicurezza informatica, da destinare alle strutture centrali (codice concorso AISI25).

Agenzia delle Entrate, quali concorsi usciranno nel 2024? Dopo il maxi-concorso del 2023 – prove si sono svolte lo scorso novembre – all’Agenzia delle Entrate sono in arrivo altri concorsi. In totale le assunzioni previste sono circa 3700 fino al 2026. Infatti nel Piao 2024-2026 dell’Agenzia, che contiene il Piano triennale dei fabbisogni del personale, si parla della necessità di diverse figure professionali. Tra queste: 280 funzionari per le attività di adempimento collaborativo e fiscalità internazionale; 3.170 funzionari per attività tributaria; 20 funzionari da destinare alla Direzione Regionale della Valle d’Aosta; 50 funzionari ICT; 100 funzionari per logistica e approvvigionamento; 80 funzionari esperti in attività di selezione, formazione e valutazione; 20 dirigenti di seconda fascia da destinare prioritariamente agli uffici di supporto alle attività istituzionali. Non è detto che tutti questi concorsi saranno banditi nel 2024.

Quest’anno si terranno diversi concorsi pubblici, come quello della scuola, le cui prove scritte si sono già svolte con un record di promossi. Ci sarà poi il concorso per essere assunti all’Agenzia delle dogane e quello per l’Arma dei carabinieri. Per quanto riguarda l’Agenzia delle Entrate, il bando di concorso per 50 funzionari informatici è già stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate-riscossioni e per partecipare alle selezioni pubbliche c’è tempo fino al 24 aprile 2024.

Bando Agenzia delle Entrate: le funzioni previste a seconda dei codici di concorso Le attività che dovranno svolgere entrambe le categorie riguardano le tecnologie informatiche e, in base alla figura professionale, l’esercizio, lo sviluppo e il monitoraggio del sistema informatico dell’Agenzia delle Entrate-riscossioni. I funzionari Ict (codice concorso AISI25) e data analyst (codice concorso DA25) saranno chiamati a definire i piani di sviluppo tecnologico, supportare le strutture competenti nell’individuazione delle esigenze di automazione, effettuare analisi di natura tecnologica, fornire assistenza tecnica in fase di realizzazione delle procedure e assicurare la coerenza complessiva del sistema. Inoltre si occuperanno di curare le problematiche legate alla sicurezza, analisi dei dati e cooperazione informatica.

Che laurea serve per l’Agenzia delle Entrate? Per poter partecipare alle selezioni bisogna essere in possesso di determinati titoli di studio. In particolare, in base alla figura professionale, è necessaria almeno di una di queste lauree triennali: Ingegneria dell’informazione (L-8), Ingegneria industriale (L-9); Scienze e tecnologie informatiche (L-31); Scienze e tecnologie fisiche (L-30); Scienze matematiche (L-35). In alternativa, è richiesto un diploma di laurea o una laurea specialistica e magistrale in Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria Gestionale, Informatica, Fisica o Matematica.

Agenzia delle Entrate riscossioni: gli altri requisiti richiesti Inoltre, come previsto dal bando, sono richieste conoscenze specialistiche riguardo al settore delle tecnologie informatiche nel quale si andrà a operare. Tra le altre abilità generali, sono richieste capacità di problem solving, oltre che impegno e affidabilità, attitudine al lavoro di squadra, flessibilità, spirito di iniziativa. Chi è in possesso dei requisiti di accesso Ciascun candidato, in presenza dei requisiti di accesso, può partecipare a una o entrambe le procedure sopra riportate e identificate con apposito codice, ma in caso di superamento della prova scritta per entrambi i codici avrà l’obbligo di scelta tra le due procedure prima della prova orale.
Infine, tra gli altri requisiti specifici sono necessarie la cittadinanza italiana; l’eventuale posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari; il godimento dei diritti politici e civili e l’idoneità fisica all’impiego. Escluso chi è stato interdetto dai pubblici uffici, destituito oppure dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione. Esclusi anche coloro che sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

 

Concorso dirigenti Agenzia delle Entrate: come si presenta la domanda Le domande di partecipazione al concorso possono essere fatte online autenticandosi con Spid oppure Cie o Cns e Idas sul portale Portale unico del reclutamento “inPA”. Una volta compiuto l’accesso, bisogna compilare il format di candidatura e inserire il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (pec) o, in alternativa, un domicilio digitale. Le domande di partecipazione possono essere inviate entro le 23:59 del 24 aprile 2024. Per la partecipazione a ciascun codice di concorso deve essere effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota di partecipazione di 10 euro seguendo le indicazioni riportate su Portale “inPA”.

Cosa succede una volta inviata la domanda online Al termine della procedura di invio si riceverà una ricevuta. Qualora lo stesso candidato faccia più invii, si terrà conto solo della domanda inviata cronologicamente per ultima.

Selezione pubblica: come si svolge il concorso per funzionari informatici La modalità di svolgimento del concorso prevede una prova scritta e una prova orale.

Materie del concorso: cosa bisogna studiare per i posti da funzionario Data analyst? Le materie d’esame sono: Architetture e utilizzo di strumenti di advanced analytics/big data, DBMS e loro utilizzo, Tecnologie NoSQL, Linguaggi SQL R Python, Qualità dei dati e relativi standard, Architetture per la gestione dei dati e per l’erogazione dei servizi, Tecniche e metodologie di gestione dei progetti, Disegno e gestione dei processi, Fondamenti di programmazione e di gestione del ciclo di vita del software.

Cosa bisogna studiare per partecipare al concorso per Funzionario Ict dell’Ufficio delle Entrate? Le materie d’esame per il concorso per l’Agenzia delle Entrate-riscossioni sono: Analisi e progettazione tecnica di servizi ICT, Comprensione di tematiche di scalabilità, sicurezza, alta affidabilità, replica, sincronizzazione dei dati e performance dei servizi ICT, Sicurezza informatica, Amministrazione e gestione di sistemi informatici, Tecniche e metodologie di gestione dei progetti, Disegno e gestione dei processi, Fondamenti di programmazione e di gestione del ciclo di vita del software.

Assunzioni all’Agenzia delle Entrate: a quanto ammonta lo stipendio da funzionario? Qualora si superino le selezioni, in entrambi i casi lo stipendio è quello previsto per i funzionati dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto Funzioni Centrale. A seconda del ruolo e in base al profilo professionale, gli stipendi partono da 1470 euro al mese fino a 2787.

fonte: tgcom

1 commenti su "Concorso Agenzia delle Entrate 2024 per 50 funzionari informatici: bando, requisiti e scadenza"

  1. Andate ha lavorare voi è lo stato siete la rovina degli italiani che non si ribellano mai è ci fanno fare tutto ciò che volete in Francia è un altra realtà

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.