Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Nel cervello la nostra ‘data di scadenza’

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Maggio 2013
Scienza e Tecnologia //

Neuroni ippocampo topo (fonte: Tamily Weissman, Harvard University)
E’ scritta nel cervello la ”data di scadenza” da cui dipendono l’invecchiamento e la stessa durata della vita. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, e’ che invecchiare non è un destino inesorabile: spegnere l’interruttore giusto significa rallentare l’invecchiamento, come dimostrano gli esperimenti condotti nei topi.

Per questo motivo gli autori della scoperta, dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, sono convinti che nei loro risultati potrebbe essere la chiave capace di aprire nuove strade per controllare molte malattie legate all’avanzare degli anni.
”Ci si domandava da tempo se l’invecchiamento avviene in modo indipendente nei diversi tessuti dell’organismo o se puo’ essere regolato da un organo”, ha osservato il coordinatore della ricerca, il farmacologo molecolare Donsheng Cai. ”Il nostro studio indica chiaramente che molti aspetti dell’ invecchiamento sono controllati dall’ipotalamo. Quello che e’ entusiasmante – ha aggiunto – e’ che, almeno nei topi, si puo’ rallentare l’invecchiamento, aumentando la longevita”’.


A custodire la data di scadenza della giovinezza e’ la struttura del cervello chiamata ipotalamo, nota per essere la parte piu’ primitiva del cervello dei mammiferi. Si trova nella zona centrale compresa fra i due emisferi cerebrali ed e’ considerata di importanza cruciale nel controllo di un grande numero di funzioni vitali, come controllo dell’appetito, crescita, metabolismo, riproduzione e sessualita’.

FONTE ANSA

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.