Taglio 35 alberi monumentali sulla SS89, assurdo


Di:

Manfredonia – “INFILARSI sotto un albero per non farlo tagliare, rischiando la propria incolumità! Vedere le lacrime negli occhi di un uomo perchè, nella propria terra, ciò che c’è di più sacro è distrutto dal potere di baresi senza scrupoli e senza dignità! Tutto VANO!!! GRAZIE alle nostre istituzioni regionali di competenza che oggi hanno fatto tagliare 35 alberi monumentali sulla Foggia-Manfredonia, anzichè impiantare un guard rail per proteggere le auto che percorrono il tratto Manfredonia-Foggia. Secondo l’ANAS togliendo gli alberi e non mettendo guard rail (che è troppo costoso) il pericolo stradale è stato così eliminato!!! Secondo sentenze riguardanti altri casi in città più virtuose di Foggia, gli alberi secolari, patrimonio paesaggistico e turistico, sono stati lasciati dov’erano e le strade sono state messe in sicurezza con supporti testati scientificamente per il caso. E per il momento nelle autorizzazioni non c’è traccia di piantumazione sostitutiva”.

(Marsy Lop to Statoquotidiano.it – Canale Facebook )

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Taglio 35 alberi monumentali sulla SS89, assurdo ultima modifica: 2014-05-04T12:19:31+00:00 da



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • antonio

    Fanno bene a tagliarli ,l’ alberi non devono essere messi sul ciglio della strada,troppi morti,anche se la colpa è per velocita’ sostenuta.


  • gino castriotta

    Ma come si può prendere una decisione del genere?
    Ho visto tagliarne uno e sinceramente mi piangeva il cuore………


  • sandro

    non ho proprio niente da fare


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    L’importante e che non tagliano gli alberi di calipso che forniscono l’ombra alle decine di lavoratrici
    della statale 89. A parte l’ironia, molte gente è andata ad impattare sugli alberi…e comunque ci vogliono i gard rail!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This