Manfredonia

Commissariamento ILVA, Bordo: “Bene Orlando”


Di:

on. Michele Bordo (Pd)

Roma – “IL Ministro Orlando ha agito con tempestività ed efficacia sulla vicenda dell’Ilva di Taranto”. L’on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, commenta la notizia del commissariamento dell’ILVA di Taranto “opportunamente proposto dal ministro dell’ambiente per far rispettare le prescrizioni dell’AIA, disattese dalla famiglia Riva, chiudere il conflitto, anche istituzionale, apertosi con la magistratura e garantire il lavoro agli operai”.

“L’industria siderurgica è strategica per l’intero ‘sistema Paese’ – continua Bordo – ma e’ necessario ormai agire anche in Italia, come ci chiede l’Europa, per rendere compatibili industria e ambiente, sviluppo e salute. Il ministro Orlando e l’intero Governo hanno agito con coraggio – conclude Michele Bordo – lo stesso che dovrà avere adesso il commissario nel portare a compimento la missione che gli e’stata affidata, operando con assoluta trasparenza e rispettando tempi e obiettivi”.

Redazione Stato

Commissariamento ILVA, Bordo: “Bene Orlando” ultima modifica: 2013-06-04T16:07:39+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Uno di Voi

    Ma perchè fare propaganda???

    Prendersi meriti (e che meriti!) che non si hanno!!!

    Avanti, un’altro commissariamento!!!

    A furia di commissariamenti anche l’Italia è finita, consapevolmente o meno, commissariata dalla Banca Centrale Europea!!!!

    La lista delle società italiane commissariate sono centinaia delle quali le più note ed importanti, sono:
    Alitalia,
    Giacomelli,
    Parmalat,
    Finmek,
    Volare,
    Cit,
    A. Merloni,
    Ittierre,
    Tirrenia,
    Valtur,
    Lucchini, ecc.

    Aziende commissariate ma ancora tutte aperte. Perchè???

    Se si ha la curiosità di leggere il seguente link

    http://www.corriere.it/sette/13_aprile_10/2013-15-pinotti-commissariamenti_c9168f04-a1ca-11e2-8e0a-db656702af56.shtml

    si capisce che dietro il commissariamento, in italia, c’è una business impressionante che coinvolge quel cono d’ombra pubblico-privato sempre più “nero”.

    Dove i politici ci sguazzano. Ecco il merito!!!

    Chiaramente, nell’ottica politica Orlando ha fatto bene a commissariare l’ILVA, ma non, come dice la propaganda, per la salvaguardia dell’ambiente o per tutelare i lavoratori.

    Se così fosse, quello che è successo in questo anni 2011-2013 doveva succedere nel lontano 1989, anno in cui le normative ambientali europee sono state recepite dall’Italia, le quali sono state ulteriormente inasprite nel 2006.

    La verità è che quest’impresa è la nuova “gallina dalle uova d’oro”, dopo quella del Monte dei Paschi di Siena.

    E tutti noi stiamo lì a guardarli come ebeti e magari ad apprezzarli.


  • Corto Maltese

    Si è vero, è stato molto efficace e tempestivo a ridare i soldi ai RIVA ( che si sono arricchiti con la morte di 386 tarantini – dati Istituto Superiore della Sanità) e a mettere come commissario Bondi che prima era un servitore della proprietà! in poche parole, prima Berlusconi, poi Monti ed infine Letta invece che tutelare, si il lavoro, ma anche e soprattutto la salute dei cittadini, si affannano a tutelare i Riva che non hanno mai rispettato le normative sull’ambiente arricchendosi in maniera esponenziale. Forse perchè la magistratura indaga anche su eventuali collusioni politiche? o forse perchè l’ILVA ha debiti con le banche e alle banche cascasselaterra bisogna pagare fino all’ultimo centesimo? e poi dicono che il governo non tuteli solo gli interessi finanziari e non noi poveri cristi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This